Elba

Entrare in un bar per comprare una brioche da portare via….vedere sulla mia destra la padrona di un grande hotel dove ho lavorato anni fa e dove ogni anno torno a fare extra perché sono sempre a corto di personale, che al suono della mia voce, invece di salutarmi preferisce guardarsi le punte dei piedi..,,come recita MasterCard Non ha prezzo .

Elba

Poco meno di mezz’ora dal notaio x la modica cifra di 1500 euro e la firma è arrivata….E mo sò cazzi, avrebbe detto un vecchio amico romano….Domani o al massimo martedì dovremmo aprire….dovremmo xchè alla fine ho costituito una società….da solo non ce l’avrei fatta a seguire parcheggio e chiosco e trovare qualcuno di fiducia in poche settimane non era cosa da poco….Settimane nelle quali abbiamo pulito, tagliato e bruciato, x dare un senso a quel piccolo pezzetto di terra alle spalle del parcheggio….Il tempo intanto non aiuta e le previsioni non sono buone…ma su quello c’è ben poco da fare…..Come dice mia mamma….Se ci mettiamo a fare cappelli nasce gente senza testa….Lei non è mai stata una persona molto ottimista, anzi è sempre stata una persona molto prudente, calibrata….io invece, x sconfiggere quella parte di pessimismo che mi porto dietro, non ho fatto altro che provare, cambiare, osare, anche se i risultati spesso non sono stati soddisfacenti….Rimanere affacciato ad una finestra a guardare senza rischiare nulla non è mai stato un mio sogno….i tempi non sono i migliori x avventurarsi e alla mia età potrebbe essere la classica zappa sui piedi….ma vaffanculo…fare il dipendente oggi, è acconsentire ad un sopruso che gran parte dei datori di lavoro attuano senza farsi tanti problemi….negli ultimi 10 anni ho cambiato qualcosa come 11 posti di lavoro….un motivo ci sarà….

Elba

Non è cambiato niente…negli hotel dove ho lavorato e dove ancora vado solo come extra, è sempre la stessa musica….cioè ti spacchi il culo a priori….che siano solo clienti privati, gruppi, cerimonie, cene aziendali, poco cambia, personale sempre ridotto ai minimi termini, tutti già cotti a puntino e siamo solo ad inizio stagione….Avevo quasi dimenticato le sofferenze dei piedi che a fine serata non vedi l’ora di poter tirar fuori dalle scarpe….e ieri sera non ero il solo, altri camerieri lamentavano lo stesso problema, dopo una giornata interminabile…Ricordo che ci fu una stagione nella quale aspettavo con ansia il giorno di riposo, solo x andare di corsa al mare e mettere i piedi nell’acqua, mancava solo che fumassero in stile Fantozzi….Comunque ho avuto la certezza che non sono più tagliato x questo gioco al massacro….correre 10/12 ore al giorno lo puoi amche fare se poi sei ripagato a dovere e non con buste paga da 6 ore e 40, alle quali aggiungono un 3/400 euro che comprendono Tfr, giorni di riposo, ferie, festività e soprattutto straordinari, le famose ore di straordinario che dovrebbero essere pagate anche maggiormente e che invece se facciamo i conti, te ne arriva in tasca una a malapena, a fronte di 4/5 lavorate giornalmente….tutta beneficenza, diceva un vecchio Maitre….qualche anno fa si parlava di crisi, ora c’è lo strascico della crisi e domani ci sarà una nuova crisi….Martedì intanto ci sarà questo incontro x sapere che strada percorrere….tutto il rsto è noia….maledetta noia….

Lisbona

Mi ero sbagliato…quello che si vede a Piazza del Commercio non e’ mare, ma bensi’ fiume….Sempre acqua e’…e ti fa stare bene comunque…chi invece continuo a trovare in hotel appena sveglio, e’ la faccia da cazzo del Francese….e poi in sala colazioni si siede sempre al centro, squadrando da capo a piedi tutte le persone che entrano….sembra un professore in attesa di esaminare studenti….Sono due giorni che cammino come un matto…qui poi, salite e discese sono all’ordine del giorno, la sera rientro con la lingua di fuori…Quello che mi ha piu’ colpito sono le decine di palazzi fatiscenti ed abbandonati che si trovano pure nelle zone centrali….Ci stanno mettendo mano, dice un signore…diverranno Hotels oppure appartamenti….e’ il momento buono x investire mi dice sorridendo….Magari….io al momento posso investire qualcuno a piedi….intanto visto che adoro porte e finestre vecchie da fotografare, mi posso togliere qualche sfizio…la citta’ sembra che stia cambiando pelle….la vita non e’ cara, sembra di pagare in vecchie Lire quello che si spende, anche se le paghe medie,dicono, non sono altissime….il traffico non e’ asfissiante come nelle nostre citta’, si cammina davvero bene e ci si sposta meglio….Non sono in molti quelli che vendono in strada, qualche Senegalese fuggito pure lui dall’Italia ed i loro importati dalle colonie…Angola, Capoverde, un po’ di Brasiliani ed altri, ma senza nessun eccesso e tutto molto tranquillo….Ho visto x ora, poi magari mi sbaglio, pochi Nordafricani, l’esatto contrario nostro, poi la solita comunita’ Cinese, Pakistani, Indiani, e gli immancabili Italiani….li noti subito x come si vestono e come si atteggiano….Chi e’ qui da qualche anno, pero’ sembra contento della scelta e poi i Portoghesi sono molto gentili e alla mano, sembrano un popolo tranquillo e di certo meno casinisti degli Spagnoli….Giudicare in meno di tre giorni non e’ il massimo, ma e’ un posto dove mi fermerei volentieri, dove ancora si vive decentemente….Pure Il clima e’ molto simile al nostro sud, solo le nuove case sono dotate di riscaldamento, piove poco e c’e’ sempre tanto sole…..quasi quasi….

Elba

Appurato che lo Chef non accetta di buon grado consigli culinari, meglio starsene zitti e viaggiare con il vento il poppa, come direbbe Alessio, navigatore di lungo corso….capelli lisci che cadono sulle spalle ed oltre la metà dei suoi 43 anni passati in mezzo al mare, non sempre si trova a suo agio quando deve mettere i piedi in terra….”…Anzi dice, più che mettere, tenere i piedi in terra è una cosa che non mi si addice….solo a mare aperto ritrovo me stesso…”….”….Almeno ti ritrovi gli dico, mentre butta giù uno shottino di grappa dopo aver gustato sempre con molta calma, il caffè….io manco quello…vivo in due corpi separati…una parte di me si è stancata di lottare…l’altra cerca sempre nuove sfide…come scalare una montagna senza mai scorgerne la vetta…..”….Pino Danile canta….a suo tiempo che fa….voglio solo….voglio un’ora famme ricurdà…alleria….che se ne va….a suo tiempo che fa se la mia voce cambierà….a suo tiempo va e non mi grida più…no non gli resta solo quello che non vuoi non ti aspetti niente xchè lo sai…ma tu non cresci mai…no…no…no….”…..Alessio ascolta chiudendo gli occhi….”….Che ricordi…dice….questo pezzo….ero a Lubecca, in Germania….straordinaria città…tra chiese Gotiche e stradine Medievali, non a caso Patrimonio dell’Unesco, dove un canale d’acqua circonda ad anello il centro città….lavoravo x una tipa piena di soldi, ed eravamo ormeggiati proprio nel canale…lei era un pò strana e vegana….la notte quando tornavo a bordo, pieno di birra in corpo, talvolta mi facevo un kebab prima di salire e a lei solo a sentirne l’odore veniva da vomitare…..Così fui mandato a dormire in una stanzina da poco dentro un vecchio bordello…niente male agli inizi dice….quando avevo del tempo libero cucinavo x le ragazze, uscivamo anche insieme….la cosa mi piaceva dice sorridendo….ragazze che poi, nel giro di poche settimane si fecero fuori tutti i miei stipendi….tornai a casa senza un soldo….non ti consiglio conclude, dopo un colpo di tosse che lo lascia senza fiato x qualche minuto…..di affittare una stanza in un bordello….”….

Belgrado

Un fotografo tedesco ha avuto la mia stessa sensazione. ..ci siamo trovati fuori uno dei vecchi depositi e parlando del piu’ e del meno anche lui ha ammesso la stessa situazione di disagio dopo aver trascorso una giornata nel campo ….Stavo facendo la doccia,  mi dice e pensavo…..Ho dormito al caldo ed  ora posso fare una bella doccia calda….poi il pensiero era x questi poveri ragazzi che non hanno proprio niente..non è possibile che nel 2017 accadono cose del genere..ho parlato con alcuni di loro e mi hanno raccomando che qualcuno ha provato passare la frontiera con l’Ungheria ma sono stati fermati e picchiati, derubati dei loro soldi e portati indietro,  vergognoso. Lo so rispondo,  me lo hanno raccontato  due ragazzi Pakistani proprio ieri . Gli stessi che dopo aver regalato loro un maglione hanno fatto di tutto perché prendessi una tazza di tè in loro compagnia. Mi hanno fatto sedere dopo averli ripuliti dalla neve, su dei tronchi d albero, le nostre sedie, diceva uno di loro, e dopo aver scaldato una pentola di acqua per lavarsi, Ci hanno immerso abbondante zucchero e 4 bustine di The, una volta pronto hanno insistito che venissi servito per primo. Uno di loro ha preso dalla neve una lattina vuota di fagioli ci ha messo il liquido caldo e scuro, scusandosi per le mani che erano nere più dell’acqua, e via il tea time era pronto e servito. Abbiamo fumato una sigaretta e mi hanno parlato del lungo viaggio dal Pakistan fino a qui, oltre 6mila km in autobus e a piedi quando c’era da passare la frontiera, per poi diceva ritrovarsi a morire di fame e freddo. Il The aveva un vago aroma di legumi ma sì conciliava bene con la fredda giornata e ha fatto il suo dovere scaldando lo stomaco. Dopodiché ha iniziato a radersi, era la prima volta che vedevo qualcuno farsi la barba usando acqua del The, c’è sempre da imparare. Poco dopo mi ha chiesto se gradivo ancora del the, ma oltre alle mani, sembrava ci fosse finito pure il rasoio nella pentola, così con molta gentilezza ho ringraziato e rifiutato, non credo di avere la potenza dei loro anticorpi, se faccio io una cosa del genere mi caco addosso una settimana….torno in hotel, si chiama Rex come il cane del famoso telefilm, se lo dico a mia mamma sono sicuro che mi chiederebbe se è stato qui, non è niente di che, anzi è meno di che, ma era l’unico che aveva l’offerta migliore…ieri sera ho provato il ristorante e non conoscendo i loro piatti ne ho scelto uno a caso, mi è arrivato un enorme misto di diversi tipi di carne con patate fritte che quando ho finito mi è venuto caldo….la parte peggiore però è la loro connessione internet, viene e va e se ne va sempre sul più bello…..

Elba

….”….Chef, dico, qui mi sembra peggio della scorsa estate….siamo sempre più soli….questa settimana è stata massacrante, una media di 11/12 ore al giorno….io questi ritmi non li reggo più….”…..Sorride…..”….Se ti va è così dice…altrimenti….lo sai….c’è già la fila pronta….che vuoi….il maggiordomo?….lavora vai che oramai sei vecchio….non ti prende nessuno…..”…..In parte, avrebbe anche ragione….l’età non aiuta….però questa storia del responsabile è una continua zappa sui piedi….Responsabile delle pulizie, della sala, dei bcchieri, delle posate, dei rifornimenti, delle comande, del servizio….peccato che sia ancora solo….I gestori ci sono e non ci sono e anche quando ci sono è come se non ci fossero…..Sono alla mano come dice allo chef, ma la mano non l’allungano molto volentieri….fra cellullare, public relation, amici e discorsi vari, mi tocca correre dall’inizio alla fine….meno male che c’è un ottimo impianto stereo….almeno mi sfogo….

Elba

Ho sempre invidiato la disciplina Kantiana…Il vecchio Kant era già in piedi all’alba delle cinque, pronto a compiere una routine che sarebbe stata la stessa fino al giorno della sua morte….Si alzava x leggere e inventare…io mi alzo x nutrire i gatti….anzi, x la precisione è Jessica che che con il biberon nutre le due bestioline, io mi limito a coccolarli dopo il pasto, offrendo loro il mio braccio, l’ascella, dove infilano la testolina, cercando il calore che li manca….Ormai vanno x le 4 settimane e le sembianze del felino sono sempre più evidenti….specialmente nella testa, la parte che sembra sia cambiata più rapidamente….gli occhi, ben aperti, la bocca dove spuntano i primi piccoli denti e le orecchie….sembrano più creature da cartone animato che viventi….Blu continua la sua opera di mamma gatta, leccandoli ripetutamente in modo da tenerli pure puliti….Il miagolio si fa sempre più insistente, un pò x fame, un pò x gioco…ed hanno iniziato pure a girellare x la casa….la camminata, tremolante ed indecisa è circoscritta in pochi metri, hanno ancora paura ad allontanarsi, ma di sicuro riconoscono subito la voce di Jessika e le sue mani da dove si nutrono….Allevarli, svezzarli, senza mamma gatta è più di un’impresa….più volte Jessika ha dovuuto farli anche qualche cristere, xchè a seconda del latte che si usa non riescono più a cacare…Ci vuole più di un’enorme pazienza….una vera e propria dedizione….E poi mi devo dividere pure con Campiglia, dove mia mamma continua la riabilitazione….x andare e tornare se ne va via una giornata e se tutto va bene x fine mese dovremmo avere risposte più sicure….il tutto va bene, è legato al fegato che ha subito molto dopo l’operazione….Oltre venti anni di epatite C si fanno sentire….come gli sms del finocchione….ha calato l’intensità, ma ogni tanto ci riprova….Non avrei mai pensato che a Campiglia avessi potuto trovare Naomi Campbell ad aspettarmi, fra l’altro costante cliente di un wine-bar londinese dove lavoravo 18 anni fà, ma neanche di poter far colpo su di un uomo solo dopo avergli dato un passaggio in auto….

Elba

Nell’ennesimo nuovo reparto dove porto mia mamma x la medicazione della gamba, troviamo spesso una signora Australiana, anche lei con gli stessi problemi di insufficienza venosa….Dice che deve andare a Sieci, la prossima settimana….”…..Deve tagliare le siepi?…risponde mia mamma….”…..”…..No, no, risponde l’altra….devo….devo….poi vede che non capisce e taglia il discorso dicendo che fra un paio di settimane va a trovare il figlio in Australia….pensa, oggi ho preso un gratta e vinci da un euro e ne ho vinti 20….”…..Mia mamma la guarda e le dice….”….Hai già fatto il biglietto dell’aereo?….pagato molto?….”….Biglietto….no…no…ancora no….devo valutare diversi prezzi…..”…..”…..Eh…si….dice mia mamma…questo ospedale cade a pezzi….peccato basterebbe poco…..ci è rimasto solo lo stretto necessario…..poi x le urgenze c’è solo l’elicottero….”…..Esce una dotteressa che gentilmente chiama la signora Australiana….prima di entrare si avvicina e mi chiede….”……Ma tua mamma è pò sorda….?…..”…..”…..Magari lo fosse solo un pò….siamo quasi ai massimi livelli….”…..E’ aggrappata alla mia giacca, non riesce a stare in piedi da sola…è un periodo di pura sofferenza x ogni piccolo movimento….soffre in piedi, soffre seduta, soffre pure a letto….solo un intervento all’anca dovrebbe, speriamo, ridarle un minimo di dignità…..xchè in questo stato perdi pure quella….

Salomone

La superbia andò a cavallo e tornò a piedi…..Davanti la rovina c’è l’orgoglio e davanti la caduta lo spirito altero.