Elba

Dopo una mattinata di pioggia intensa la luce del sole sembra grottescamente brillante, come un’ inondazione di diamanti. Sofocle asseriva che la sua liberazione dal desiderio sessuale nella vecchiaia era come la fuga da un padrone pazzo e furioso. A me basterebbe liberare solo la testa dai mille pensieri. I pensieri del cane al quale penso giorno e notte, a quelli per il Bob che sembra abbia ripreso possesso del corpo dopo il lungo intervento ma dove però le speranze di guarigione sono appese a qualche Santo in cielo e infine mia mamma che non posso seguire con costanza dato che mi sparo un 9/21 al lavoro, con mia sorella che non sembra fare abbastanza e soprattutto mettere da parte i rancori e le discussioni avute in passato.

Elba

Oggi c’è vento, ma d’altronde qui è un punto che prende quasi tutte le correnti, scrivo quasi per non dire tutte perché qui nonostante siamo rivolti a sud, con l’isola di Montecristo che emerge sullo sfondo del mare, prendiamo pure tutti i venti del nord che in estate piena quando le temperature si fanno elevate fanno da ventilatore naturale, ma in giornate come oggi rompono proprio i coglioni. Faceva più caldo e tempi migliori durante la quarantena. Ricordo Gessica che girava intorno casa e non voleva spingersi troppo oltre la strada per paura di beccarsi una multa, io me ne sono sempre infischiato anche perché abitiamo nel nulla, intorno noi solo bosco, cinghiali e mufloni, pertanto il virus o ce lo portavano a casa o non l’avremmo preso neanche a cercarlo. Un gabbiano si avvicina alla ciotola dove metto dei croccantini per una coppia di gattini selvatici, finirà come sempre per finirli, se lo guardi fa l’indifferente ma appena giri la testa si tuffa sul cibo. È un uccello che mangia di tutto, non si tira indietro su niente. I turisti ancora sono solo un sogno notturno, ma non mi preoccupo, tanto peggio di così non può andare. Del Bob non si saprà niente fino a domani.

Elba

Un’altra notte in bianco, il cane abbaiava per il dolore ed io che cercavo di consolarlo accarezzandogli la testa…appena si calmava crollavo esausto sul divano ma subito dopo riprendeva a lamentarsi. Ho chiamato il dottore ma ho lasciato Gessica a riceverlo…avevo paura che mi dicesse di abbatterlo…ho aspettato con ansia la chiamata mentre stavo preparando la prossima apertura  al parcheggio…in effetti era solo una scusa non avevo la forza fisica e mentale di fare qualcosa di utile. Poi la telefonata di ve Gessica mi spiegava ciò che il veterinario le ha suggerito, cioè che possiamo provare una terapia con iniezioni di antibiotici e cortisone. Fra una settimana se non ci saranno miglioramenti sarà la fine, anche mia.

Elba

La terza chemio ha sdraiato il cane….è cambiato molto….si muove pochissimo, mangia meno e non ci segue più come prima, la sua ombra fedele su di noi, si sta a poco a poco allontanando. Un gran dolore e non so neanche se vale la pena continuare a sparargli flebo in vena….Del lavoro meglio non parlarne, continuo a discutere con il padrone perché i lavori si prolungano, quando invece sarebbero già dovuti finire e le scuse con questo cazzo dì virus a fare da paravento, mi hanno rotto i coglioni. Mi rifarò quando verrà a reclamare gli assegni per la gestione.

Elba

Un’altra giornata senza infamia e senza lode. Mia mamma in caduta libera, del resto sono anni che è inchiodata su una poltrona h24….meno male, tranne alcuni scivoloni, è ancora abbastanza lucida, diciamo che nonostante la situazione di seminfermità riesce comunque a rompere i coglioni per le cose più stupide…Si è fissata con le mosche tanto è che le ho comprate una racchetta elettrica per catturarle e dopo un relativo scetticismo, ora sembra una bambina con il suo giocattolo preferito….Il cane invece sembra più affaticato, la seconda chemio si è fatta sentire, in più l’ha presa ad abbaiare di continuo, specialmente la sera dopo cena senza un valido motivo….” Forse dice il dottore sono dei dolori al collo o ai denti…”…. E come si fa a sapere…avere in casa un cane con un tumore ti costringe a seguire ogni suo movimento e ogni suo futuro cambiamento….mica puoi chiedere come stai, dove ti fa male, dove senti dolore….Guardi i sui occhi che ancora ti seguono e come stamani dicevano che voleva seguirmi ma non ce l’avrebbe fatta. Ho pure mandato affanculo il padrone del parcheggio, ogni anno la stessa storia, mi devo assumere oltre ai lavori ordinari pure quelli straordinari, già non si è visto un euro da Marzo, la stagione sarà pessima e lui mi sfrutta fino alla fine, affanculo per davvero.

Fernando Pessoa

“ Devo scegliere tra cose che detesto – o il sogno, che la mia intelligenza ricusa, o l’azione, che alla mia sensibilità ripugna; l’azione, per la quale non sono nato, o il sogno, per il quale nessuno è nato. Così, siccome detesto entrambi, non scelgo; ma, poiché ad un certo momento, devo sognare o agire, mescolo una cosa con l’altra. “


Elba

Quarantena prolungata, ma più che la quarantena fa paura ciò che deve venire, specilamente con il lavoro…nessuna certezza e tante incertezze…avevo programmato di aprire per fine marzo e se tutto andrà bene come si suol dire di questi tempi, lo farò per fine maggio ma con una previsione sul turismo che va da meno 50%  a salire….Ottimo…fra l’altro tante domande, tramite commercialista, con la banca, con l’INPS, ma al momento non è arrivato un euro e neanche risposte concrete….comunque vada se mai qualcosa arriverà, servirà solo per pagare debiti, in finale i prossimi anni saranno solo un mucchio di rateizzazioni anche nel caso più plausibile, di chiusura attività a fine anno…Mi sono anche rotto i coglioni di continuare a seguire le notizie e le promesse che il Governo, ladro, continua a dare…Cosa cazzo gliene frega a loro della tua situazione, escono decreti come i numeri del lotto, ma sostegni concreti sono come un terno che quasi mai esce…Come si può sopravvivere senza lavoro e senza aiuti per oltre due mesi?….Affanculo è un complimento…Inoltre mia mamma peggiora giorno dopo giorno…mi tocca agire di soppiatto per andarla a trovare….avere sempre una busta della spesa in macchina per giustificarmi in caso di fermo da chi, in questo momento ci tratta come criminali….Blue, intanto è stata sottoposta ad un nuovo ciclo di chemio e per ora sta rispondendo abbastanza bene….seguiranno nuove analisi ed un altro ciclo per metà del prossimo mese, così dice il veterinario….Fosse stata solo la quarantena…

Elba

I gatti entrano ed escono di casa senza preoccupazioni, beati loro…noi invece dobbiamo armarci di autocertificazioni, mascherine, guanti e pure contare i passi da casa….La TV ti martella con questo cazzo di virus dalla mattina alla sera….in ogni canale c’è uno pseudo virologo che dice la sua….sinceramente non ci ho capito granchè…l’unica certezza è la situazione economica….distratata….se non c’era Gessica ero già morto di fame….Blue mi guarda, la prima chemio non le ha fatto un baffo….è più affamata di prima….e pure in forma….no so per quanto, dipende dall’aggressività del tumore…osservo ogni suo movimento giornaliero nel tentativo di non scorgere movimenti inusuali….Con il cane, come con ogni qualsisasi animale, non puoi chiedere come stai, come ti senti, dove ti fa male….fa male solo a te, fa maledettamente male l’attesa senza poter far nulla, se non aspettare la prossima chemio e navigare a vista.