Elba

Dico al lavapiatti, mimandone i movimenti….”…Oggi Ramadam….Manger….e lui risponde…no….beber…e lui no no…..caffè….no….sigaretta….no….tromber….no…no…Ramadam no….”……Sorride….è l’unico che non parla quasi niente di Italiano però è quello che mi diverte di più……..è un bravo ragazzo, sempre disponibile, molto umile, forse xchè non capisce un cazzo o forse solo xchè è nella sua indole o forse maschera bene tutto….però non ho mai visto un lavapiatti che a fine servizio viene in sala a dare una mano a rassettare i tavoli, a riempire i frigoriferi o fare le posate ….Magari fra un mesetto manda tutti affanculo….Con tutta sincerità c’è poco da stare allegri in questo settore…Alle otto della sera prepara con cura fuori dalla cucina, un tavolino che sa tanto di picnic, sul quale poggia prima il frullato, che è la prima cosa che beve dopo il digiuno,.dopo un vasetto di yougurt, un piatto con delle cose Marocchine che sembrano delle piccole salsiccie, magari di pollo, ed altre fettine di non so cosa, un pezzo di pane e dei datteri…poi con calma aspetta il minuto esatto della fine del Ramadam….Dopo tante ore gli dico, minuto più, minuto meno…..e lui risponde….bene….bene….te pareva….Un tedesco fuori chiede il solito cappucino del dopo cena, un’Olandese invece chiede un doppio espresso prima di mangiare….valli a capire…Lo Chef continua ad alternare momenti buoni ad altri meno….secondo me ha conoscenza ed esperienza, potrebbe esprimersi a livelli più alti, ma lavora solo x lo stipendio non ci mette la giusta passione…..Alessio e il Francese intanto hanno preso il largo x una prossima regata….mi mancheranno….

Elba

…”…Passami i pesci, chiedo all’aiuto cuoco….”…..”…Besci…besci…risponde, guardandomi come se fossi un alieno….andiamo bene….chiamo il lavapiatti….”….I pesci, mi servono i pesci….”….”….Pesci, risponde….bene…”….”…Come bene?…”….”…Pesci bene…continua a ripetere….”…..Maiala di quella impestata ladra….come cazzo faccio a lavorare con questi qua….in quasi due mesi non hanno ancora capito cosa sono i pesci….che spettacolo avrebbe detto Leslye…..Il lavapiatti poi, è un periodo che risponde sempre con…bene….Mi passi i pesci….bene….passami i piatti….bene….passami il pane….bene…..dove stai di casa….bene….Ramadam…..bene….tutto bene, meglio di così……bene….Incredibile….al tavolo una signora che ha mangiato primo e secondo senza mai staccare gli occhi dal cellulare mi chiede il caffè….”….Il caffè dico….bene….bene….spero che dopo averle sparato una cazzata si riprenda dalla full immersion di tecnologia….”…..”…..Come bene risponde….”….”…..Il caffè…bene signora….”……sembra ripresa….

Elba

….”…Manger, dico, buono x mshish…loro manger noi pas…..”….e il lavapiatti ride di gusto….in effetti di effetti a sorpresa ce ne sono stati ben pochi…e pochi clienti in percentuale, che tornano…lui continua a professarsi chef di alta scuola….forse xchè ha lavorato in montagna o in collina…ma più di là non può andare, anche xchè è molto sicuro di se stesso e di chi ha scelto a suo fianco, del quale meglio non commentare….il menù intanto dopo quasi 40 giorni è ancora intatto…non cambia di una virgola, a parte qualche raro piatto del giorno, in fondo aldilà della qualità, in cucina servirebbe molta fantasia,che invece qua sembra latitare…. ogni anno non faccio che conoscere chef che con la lingua sono capaci di tutto, poi il manico è peggio di quello di una scopa….forse come tutte queste cazzate che continuo a scrivere, solo xchè un domani mi aiuteranno a ricordare tutti questi magici incontri….tutta questa magica gente che ormai ci sta assediando, siamo in netta minoranza e dobbiamo pure assecondare le loro porcherie e stare zitti e muti….una volta invece dai più grandi erano calci nel culo…”….Vieni bimbo…muoviti…andiamo…e se ti ribellavi…ciao…tornavi a casa gonfio….Alessio intanto appena sente che ascolto musica Brasiliana commenta….”….Ah…gato randagio che gratta formagio, cerca pasagio e non trova parchegio….”….Il Francese invece da buon Capitano Marsigliese è giè al terzo Pastis, talvolta non riesco neanche a svitare il tappo dalla bottiglia che si incolla x lo zucchero contenuto in questa miscela dal sapore di anice…

Elba

Chiamo il lavapiatti…”….Aiutami a portare via i vetri, gli dico….”…., non ha capito un cazzo…gli faccio vedere la cassetta piena di bottiglie e si mette in moto….una bella macchina ci taglia la strada….”….Beaucoup d’argiant….gli dico….tu no….io neanche….pas d’argiant….sorride ancora…..quando non si capiscela lingua si sorride chè ci sarebbe davvero da piangere….ricordo ancora i miei primi giorni Londinesi, che poi sono state settimane, mesi, prima di riuscire a venirne a capo…prima di riuscire, non solo a capire, ma anche a dare una decente risposta….Ventotto anni fa….non c’era internet, non c’erano i cellulari, non c’erano amicizie virtuali, c’erano solo le tue mani e le tue gambe e voglia di rimanerci, xchè dopo poche settimane in tanti facevano ritono a casa….l’inculata era sempre dietro l’angolo che ti aspettava….non ti potevi fidare neanche di te stesso….gli ultimi arrivati in città erano preda ambita da tutti….primo xchè non parlavi Inglese e poi xchè in una maniera o nell’altra eri disposto a tutto pur di lavorare….Dopo tanti anni pure in Italia stesse analogie pur parlando perfettamente due lingue….essere disposti a tutto pur di lavorare….

Elba

Un signore Milanese proprietario di una grossa barca, sembra essere più simpatico di quanto non lo fosse stato appena seduto a tavola…..In genere più ricchi sono e più cacano il cazzo….Lo Chef invece a parte qualche battuta fuori orario, durante il servizio è simpatico come una zanzara di notte mentre stai dormendo…..non c’è proprio dialogo, devi fare come dice lui e stop….e allora onde evitare di allungare la mia collezione di vaffanculo verso gli chef, meglio lo stop…mi adeguo….tanto ho già visto abbastanza….Il lavapiatti oggi è in pre-ramadam…tutto il giorno seza bere, mangiare, fumare, trombare….niente…”….Oggi dice, spiegandosi a gesti….niente….preparazione del ramadam che inizierà a fine mese…”….Meglio così….meno rotture di coglioni….Alessio intanto mi sta spiegando come usare la vela con il vento….Non ci ho capito granchè….ha iniziato prendendo un cucchiaio e mettendo la parte convessa a contatto con l’acqua del rubinetto, mostrami come la pressione attiri il cucchiaio…”….Così con la vela, dice….devi trovare la giusta forza e la giusta direzione affinchè il vento entri nella vela…”….Pure il Francese ci mette del suo in un misto di francoitaliano…..Non ci ho capito un cazzo…

Elba

Alessio ha avuto il cartellino rosso dalla mamma….”….Non puoi gli dice la mamma, tornare a casa ubriaco a notte fonda e ripulirmi il frigorifero…hai solo una possibilità….rientrare, le poche volte che lo fai, alle otto, cenare insieme e sempre insieme, guardare un posto al sole….”….”…E così, aggiunge Alessio mi sto appassionando alla fiction, c’è sempre da imparare dice sorridendo…tanto sono tutte sullo stesso piano…corna te che incorno io….tanto dopo un paio di canne, lei con il solo odore si addormenta sul divano come una bambina….”…..”….Non ci sei a casa, dico, sei sempre a bordo, falle compagnia quando sei qui….”….Non risponde….fa una smorfia ed ordina una birra….Anzi due dice, anzi quattro due anche x il francese….Il padre non lo ha mai conosciuto, lo ha abbandonato appena nato e persino la mamma, dice, non ne vuole parlare….Si dice sia uno dei migliori marinai in circolazione anche se lui si definisce, marinaio carpentiere, oramai affezionato da anni al suo Capitano Francese Alexis con il quale fanno charter e regate durante l’estate…..Con questa gente non ci annoia mai, hanno sempre qualcosa da raccontare e soprattutto quando vengono al bar, arrivano come sono, senza magari essere passati davanti uno specchio x giorni….i capelli arruffati, la barba incolta sono il loro biglietto da visita, non hanno da mostrare l’ultimo taglio, la camicetta o i pantaloni ultima moda….sanno solo di mare…

Elba

….”….Quand mchich, che in marocchino dovrebbe significare gatto, mange beaucoup, dico al lavapiatti….significa che il client mange poco…..mange pas….”…..Ride….La nostra conversazione oramai è ad un terzo di Italiano, un terzo di Francese ed un terzo, più suo che mio, di Marocchino….e avendo portato negli ultimi giorni, parecchia roba da mangiare a casa x i miei gatti randagi, vuol dire che dai tavoli ne è tornata forse troppa…..chissà, il mago dei fornelli non ha ancora trovato la formula giusta….o forse la sua bravura deve ancora esplodere….Io mi limito ad un servizio quasi meccanico, non faccio ne complimenti ne critiche sulla cucina, osservo e lascio giudicare ai miei gatti……è tutta una questione di peso….più mangiano loro e meno mangiano qui….un’equazione fantasiosa x smorzare una situazione non proprio idilliaca, ma x portare a casa lo stipendio bisogna conviverci….praticamente, un’altra stagione di merda…

Elba

Lo Chef, noniostante aver guadagnato territorio con l’ingresso del compaesano, sta però dimostrando tutti i suoi limiti, le sue debolezze, le sue paure….appena arriva un tavolo superiore alle 6 persone si preoccupa di cosa ordinano, va in agitazione, cammina su e giù x la cucina nervosamente….”….E rilassati gli dico….”….poi do un’occhiata al lavapiatti che ultimamente si trova fra due fuochi nemici….e lui risponde guardando la cucina e passandosi il coltello sotto la gola….”….Zac…dice…Sri lanka…”….In effetti con lui sono andati giù abbastanza duro….non fanno altro che chiedergli di pulire…scaffali, mobili, cappa, cucina, piastrelle….con acido, sapone, altre schifezze chimiche che invece di pulire ti spaccano solo i polmoni….e lui che non capisce un cazzo di ciò che gli dicono, non può che fare di sì con la testa ed ubbidire….meglio di un cane…gli manca solo lo scondinzolamento…..Sembra che lo Chef abbia fatti un copia incolla di ciò che ha subito in passato da altri più in alto di lui….le movenze, il modo di impartire gli ordini è un film già visto parecchie volte in passato, non si spreca di certo in gentilezza….io l’avrei già attaccato al muro di cucina….il lavapiatti forse, non è poi così lontano….