Elba

Uno,due,tre,quattro…uno, due, tre, quattro,….sono i passi che faccio avanti ed indietro, nella mia cameretta mentre mi maledico per l’ennesima volta…quella cameretta dove tre settimane fa sono entrato piangendo, non lo nascondo, deluso, con le lacrime che uscivano a flotti dopo le sue parole…lei dice che le ho male interpretate, ma c’era poco da interpretare, se poi le vuol girare a suo pro, faccia pure…ormai…Non piangevo così dalla morte di Simona….Tanto lavoro su di me per poi essere attaccato nel punto più debole…è lì che sono crollato…ti chiedi…ma a cosa è servito se poi è proprio lei a non riconoscerlo…Mi sento una merda…e non posso farci niente…Sono stato un ribelle in vita mia ma non un cattivo, quello no…non ho mai fatto del male a nessuno….Uno, due,tre,quattro…uno, due, tre, quattro…sembro Papillon quando fu rinchiuso nella cella al buio per 5 anni…chi l’avrebbe detto…secondo me c’è qualche strana magia che stanno facendo su di me, altrimenti non si spiega un periodo così…non me lo merito….

Elba

Prendiamola a ridere, tanto non ho più nulla da perdere…Quando ti marchiano a vita non c’è scampo, speravo in una mano ed invece non ha fatto altro che farmi ricrollare…Troppo facile esaminare le parole dette dopo che sei nuovamente attaccato…e non serve a nulla scusarsi, come ho fatto, perchè comunque è uscito tutto a mente calda, quando invece a mente fredda ti rendi conto di avere fatto una grande cazzata….doveva andare così, non ci vedo altra spiegazione….

Pessoa

Il poeta è un fingitore.
Finge così completamente
che arriva a fingere che è dolore
il dolore che davvero sente.

E quanti leggono ciò che scrive,
nel dolore letto sentono proprio
non i due che egli ha provato,
ma solo quello che essi non hanno.

E così sui binari in tondo
gira, illudendo la ragione,
questo trenino a molla
che si chiama cuore.

Elba

Meno male era venuta come dice per tendere una mano…mi ha dato una bastonata che sono rimasto come un pugile vicino al K.O. a bordo ring…mai mi sarei aspettato quelle parole…a casa poi sono crollato e ho fatto quello che non avrei mai dovuto fare…In un momento così, provato psicofisicamente, avrei avuto solo bisogno di aiuto e invece mi ritrovo con un altro bel rimorso per le settimane a seguire…lo stress di mia mamma, la badante ancora in ferie come mia sorella…altro che goccioline….torniamo a raschiare il fondo, poi si ripartirà…

To Simona

Ed oggi sono 21…cara Simona…ogni anno mi ripropongo di relagarti qualche gioia ed invece potrei fare anche solo un copia ed incolla…solo casini….non se ne esce più…ce la sto mettendo tutta grazie anche al tuo aiuto, ma ogni tanto crollo, quando mi sento ferito esce sempre di più del dovuto…l’ultima volta però solo delusione…una delusione enorme, perchè lo sai ho giurato su di te di non incazzarmi più e non lo faccio da ottobre…neanche l’ultimo dell’anno l’ho fatto e me ne sono successe di tutte….piano piano ci riuscirò, tornerò a scriverti appena arriverà qualche bel momento…Come sempre pago le mie sconsiderate reazioni e non chi le ha provocate….Sembrava proprio studiata come una prova di nervi….ci ha passeggiato sopra….fino a che non ho ceduto….tre mesi da agnellino, mancava belassi, buttati nel cesso…Vola più in alto che puoi e illuminami il cielo la notte….un bacione…

Elba

E’ venuta a trovarmi e ne sono rimasto sorpreso e felice…le avevo chiesto prima che venisse, di non farmi soffrire più di quanto lo stia facendo, invece sono stati 4 giorni di pura agonia, dove io, stupido, avevo anche frainteso qualcosa di diverso, che mi ha mandato l’umore a mille…invece ieri sera mi ha palesemente ribadito che ho la cattiveria nella mia indole….calpestandomi come una merda sul marciapiede….di certo io al contrario mi sarei comportato diversamnte, avrei messo subito in chiaro le cose e non dopo…Ci sono stati anche una serie di messaggi notturni, dove come sempre Lei non arretra mai su i suoi passi, io la merda di turno e alla fine ho finito per essere semplicemente scortese, ma non mi meritavo tanto, questa volta mi ha acoltellato alle spalle, ma lo sbagliato sono io….come sempre pago le mie reazioni sui discorsi pochi corretti degli altri….mi rialzerò, sarà ancora più dura…ma ci sono abituato…,mia mamma sta molto male, ho la badante in ferie e mia sorella in crociera, tanto per non farsi mancare nulla….comunque per il bene che le voglio, nonostate questi 4 giorni poco chiari, le posso solo augare il meglio, al peggio ci penso io…

Elba

Fra i tanti difetti ho un pregio, non mi sbaglio mai nei giudizi.

Untitled

L’autocontrollo è forza. La calma è maestria. Devi arrivare al punto in cui il tuo stato d’animo non cambi in funzione delle azioni insignificanti di un’altra persona. Non permettere che gli altri controllino la direzione della tua vita. Non permettere alle tue emozioni di dominare la tua intelligenza. Si chiama calma e ti è costata tante tempeste per ottenerla.