Elba

Non è cambiato niente…negli hotel dove ho lavorato e dove ancora vado solo come extra, è sempre la stessa musica….cioè ti spacchi il culo a priori….che siano solo clienti privati, gruppi, cerimonie, cene aziendali, poco cambia, personale sempre ridotto ai minimi termini, tutti già cotti a puntino e siamo solo ad inizio stagione….Avevo quasi dimenticato le sofferenze dei piedi che a fine serata non vedi l’ora di poter tirar fuori dalle scarpe….e ieri sera non ero il solo, altri camerieri lamentavano lo stesso problema, dopo una giornata interminabile…Ricordo che ci fu una stagione nella quale aspettavo con ansia il giorno di riposo, solo x andare di corsa al mare e mettere i piedi nell’acqua, mancava solo che fumassero in stile Fantozzi….Comunque ho avuto la certezza che non sono più tagliato x questo gioco al massacro….correre 10/12 ore al giorno lo puoi amche fare se poi sei ripagato a dovere e non con buste paga da 6 ore e 40, alle quali aggiungono un 3/400 euro che comprendono Tfr, giorni di riposo, ferie, festività e soprattutto straordinari, le famose ore di straordinario che dovrebbero essere pagate anche maggiormente e che invece se facciamo i conti, te ne arriva in tasca una a malapena, a fronte di 4/5 lavorate giornalmente….tutta beneficenza, diceva un vecchio Maitre….qualche anno fa si parlava di crisi, ora c’è lo strascico della crisi e domani ci sarà una nuova crisi….Martedì intanto ci sarà questo incontro x sapere che strada percorrere….tutto il rsto è noia….maledetta noia….

Elba

Come canta un ragazzo su You Tube….non so questo come finirà e neanche se è iniziato davvero….è in pratica la sintesi di ciò che farò, forse, la stagione appena iniziata….Ancora non c’è niente di ufficiale, xtanto meglio fare un passo alla volta….nel frattempo ho rinunciato ad almeno 3 offerte e non a malincuore….I soliti lavori, dove ti promettono tutto e di più, dove cercano chi sa le lingue, chi si assume le responsabilità della sala e poi parti con almeno 10/12 ore giornaliere, nei mesi iniziali, poi a Giugno quando sei già cotto a puntino, ti affiancano quattro raccattati, così oltre al culo devi pure seguire ciò che loro fanno ed il più delle volte lo fanno pure male…Mi sono veramente rotto i coglioni di queste situazioni….meglio rischiare anche senza certezza….se va male, affanculo e forse affanculo all’Italia una volta x tutte…..l’unica cosa che mi preoccupa è la salute di mia mamma e la sua funzione motoria, sperando che la malattia non la obblighi a letto….La testa è già un pò che va x conto suo, ci vuole una pazienza interminabile….ripete le stesse cose all’infinito….pure il cane ne è esausto….sbrigatela da solo sembra dirmi quando mi fissa con gli occhi…..Anche lui oramai vicino agli 11 anni va seguito come un bambino….siamo a posto…

Elba

Che forza, che volontà, che tempra, che coraggio deve saper trovare tutti i giorni mia sorella x gestire la situazione giornaliera con il compagno….lui se la passa fra prelievi, analisi e chemio….ha già perso quasi 30 kili in poco più di due mesi….E dai 110 che era, vederlo con i capelli corti, un pò di barba che riempie le guance che iniziano ad incavarsi, senza pancia, sarebbe stata la situazione ideale fisicamente, peccato che la malattia se lo stia divorando….Ha sempre freddo, si stanca subito se sta in piedi, non butta giù quasi nulla…lo guardi negli occhi e capisci che lui sa, che la speranza sta finendo, che le forze se ne vanno e vuoi solo dormire….Inizia a parlare di Svizzera, di iniezione….E io dico, parlo di Cina e Azeibargian….ma che Svizzera….ci vogliono troppi soldi x andare la, ti brucio io, fuori casa e poi le ceneri le disperdo nel bosco….Si, forse è meglio risponde…che ce ne frega della Svizzera….sorride…a fatica…fa fatica anche a sorridere…fa fatica in tutto…Vorrei correre ed urlare, spaccare tutto…devo ma correre invece, xchè oggi è il giorno della visita in commisione x il rinnovo della patente….fra bollettini da pagare, documenti, foto,fotocopie, x poco non mi scordo le analisi a casa….la cosa più importante nel mio caso x guida in stato di ebbrezza….Un dottore vorrebbe fare come lo scorso anno e rinnovarla x un anno…l’altro invece insiste x 5…pochi minuti di discussione dove non puoi proferare parola….muto come un pesce….magari contesti poi la decisione….le mani che sudano e sfregano sulle gambe come stessi facendo un riscaldamento…..datemi questi cazzo di 5 anni….decidono x la seconda soluzione…mi sciolgo come avessi appena finito un esame….poi penso a dove ero poche ore prima e non me ne sarebbe importato un cazzo anche se mi davano un anno solo….una parte di me continua a lottare ed una parte invece sembra quasi rassegnata all’evidenza….mi chiama pure l’infermiere che viene a domicilio x confermare il prossimo venerdì x mia mamma….siamo riusciti ad allungare di qualche giorno le medicazioni….almeno le gambe le rimettiamo parzialmente in sesto, un minimo di movimento sembra dover tornare….è il fegato che continua una triste discesa….finchè i freni reggono….

Elba

Alla fine ho dovuto prendere un infermiere, a pagamento, x curare le ferite alle gambe di mia mamma….con tutta la volontà possibile, necessita di almeno 3 cure giornaliere e a me di fronte a quelle gambe martoriate, sembrano prese a morsi da uno Zombie, mi si stringe il buco del culo e riesco a malpena a fare ciò che lui fa in meno di un’ora….una volta lui due io….la sua, più sostanziosa a metà giornata, le mie più leggere, di contorno…..è veramente difficile mettere le mani in quei buchi, circondati da pelle secca, dal rossore di un’nfezione alla pelle, ci mancava pure quella, lavare, asciugare, passare la crema e bendare…..e poi via, spesa, farmacia, medicine, cucinare, servire e pulire….sempre meglio di metterla in mano ad una badante che magari la riempie pure di schiaffi….Minchia, l’ho seguita tutto l’inverno durante la pausa pomeridiana dal lavoro ed ora che ho finito sono inchiodato là….anima e corpo….Mia sorella ha i suoi e ben maggiori grattacapi da sbrigare….oramai il suo compagno aspetta solo di essere ricoverato e finire li i suoi giorni….le speranza sono del tutto tramontate….non mangia quasi più e quel quasi si è ridotto a qualche tazza di latte, qualche omogenizzato, qualche cucchiaio di passato….lui spera ancora nella chemio…un palliativo che al momento lo frena da spararsi un colpo in testa…