Elba

L’aiuto cuoco sta fissando il mare….sono stati un paio di lunch abbastanza tranquilli….meno male….x noi….un pò meno invece x il proprietario…..”….Mi manca il mare dice….la cucina è un ripiego, a me piace navigare…”….”….Lo sapevo, rispondo, però pensavo che ad una certa età la voglia diminuisse….”….”….La voglia del mare, risponde, non passa mai….è sulla terra che si sta male….Tanti anni fa, quando ancora vivevo in Puglia, avevo una grande barca, si andava x tonni, x pesci spada….e siccome verso Otranto ci batte sempre la tramontana, talvolta x pescare ci spingevamo vicino l’Albania….una volta, era il 1986, ci hanno arrestato, ci hanno tenuto dentro x 17 giorni…..nemmeno li maiali dice, sono tenuti così….quando si incazza accentua sempre di più lo stretto accento Pugliese….Eravamo in due nella cella, ci stavamo dentro appena sdraiati, non potevi neanche allungare le braccia….alta più di 5 metri, aveva una finestra piccolissima in alto….in terra una coperta e il pavimento tutto rosso, dopo due giorni eri tutto rosso anche te….non so che cazzu ci mettevano li….Il pane che ti davano serviva x tappare i buchi dall’ingresso dei topi….uno schifo, come il mangiare….tiravano fuori un pentolone ed iniziavano a girare questa specie di minestra che alla fine diventava gialla e schiumava….non abbiamo mai mangiato in 17 giorni….e sai dove si favecano i bisogni?…..c’era una griglia che scorreva fuori dalle celle, pisciavi a cacavi la, mentre magari sotto ti scorreva la merda di quelli che stavano più indietro di te….e manco le scarpe ci hanno lasciato…..scalzi in mezzo al piscio e gli escrementi….nemmeno li maiali….poi parlano delle carceri Italiane….quelle era una colonia penale….ho dovuto scrivere al Presidente dell’Albania x avere la grazia….e al processo abbiamo dovuto ammettere che in Italia non avevamo niente, xchè erano gli anni che tutti cercavano di scappare dall’Albania e allora sentendo noi al processo, li scoraggiavano a partire….avresti dovuto vedere quante gente c’era in aula…ci dicevano….. dite al Giudice che non avete ne lavoro, ne macchina, ne casa…..neppure li vestiti ci lasciarono…..”…..Fissa un peschereccio che è fermo ai lavori….”…..Ci lasciarono la barca meno male, x tornare, barca e motore, poi ci rubarono tutto….mobili, gps, scandaglio, salvagenti, cime, reti, tutto….la bussola no…quella rimase….”…..

Lisbona

La citta` e` affascinante, non ha certo la magia di Marsiglia, ma e` pur sempre una citta` di mare…e le citta` di mare hanno tutte un fascino particolare….Il viaggio che credevo condividere con la ragazza in carne, o nella migliore delle ipotesi con una donna di bella presenza, cosa che comunque non capita mai, ha assunto invece un aspetto molto piu’ folkloristico….ai miei fianchi in aereo c`era seduta una coppia gay….uno dei due non ha fatto che lisciarsi le unghie ed i capelli x tutto il tragitto, mandando ogni tanto occhiate provocatrici….l`altro meno male, ha dormito tutto il viaggio con tanto di mascherina e tappini di silicone negli orecchi…..Al mio arrivo in hotel, fra i due cambi di aereo e la compagnia, ho preso sonno in pochi minuti, subito dopo aver mandato affanculo la receptionist che insisteva che nel pacchetto non avevo incluso il breakfast…..Figuriamoci le dico, se prenoto un hotel x una settimana senza la colazione. x poi magari pagarla extra….E` da stamani che chiamano scusandosi che non avevano letto bene la prenotazione….e che la colazione come dicevo, era inclusa…..rincoglioniti….come un tipo Francese che proprio mentre facevo colazione, si e’ girato verso di me, intimandomi piu’ volte di spegnere il telefono dopo che avevo ricevuto qualche sms da jessika….lei ci mette sempre del suo, xche’ ti manda nel giro di poco 7,8 messaggi di poche parole…si…come ti avevo detto…domani vado…a prendere….la legna…dal…..e che cazzo, scrivine uno solo di 5 righe…..invece…bip…bip…bip….e questo stronzo….Messieur….Messieur…..le telephone…alor….e sti cazzi….gli dico….che comandi solo te…..Messieur…..se arrivano arrivano….la telephone….off…off…..ma guarda chi cazzo trovo la prima mattina appena sveglio….meglio far finta di niente….spengo il cellulare.e via, mi concentro sul buffet, mentre lui impaziente, con le mani appoggiate sul tavolo come un bambino a scuola, aspetta che la mogliettina gli scaldi la fetta di pane, gli versi il caffe’ e gli metta pure lo zucchero….e poi stai a rompe il cazzo a me x due squilli di telephone….

Elba

Domani dovrebbe come dice il lavapiatti, finire il Ramadam….a stento, ma sembra poterci arrivare….non sentono cazzi, rischiano di lasciarci la pelle ma non mollano…Il sospirato aiuto x la sala è arrivato….E’ brava, gentile, pulita, veloce, ha esperienza….ma di bar….con i tavoli e la sala siamo in alto mare, come le barche che stanno salpando x altri lidi….o come cantava Loredana Bertè….”….Sull’onda che ti butta giù e poi ti scaglia verso il blu a respirare in alto mare….”…..

Elba

Poveri Tedeschi….si beccano sempre le prime perturbazioni di fine estate, così come a maggio, le ultime primaverili….non ce la fanno proprio a sbolognarsi le calze dai loro famosi sandali, che oramai indossano rigorosamente da decenni…..difficile vedere un Germanico che indossa infradito….in effetti poi le calze come cazzo le metti?…..sempre composti e precisi a tavola, sempre amanti dello spaghetto bolognese, della lasagna, delle tagggliatelle ai porcini o della classica scaloppina…..mangiano al vento e non si preoccupano di qualche goccia che può cadere sui tavoli….basta poco x farli felici….Gli Italiani invece, al primo cambiamento climatico, tirano fuori felpe e cappelli, rigorosamente firmati, sciarpe e trainers da duecento euro in su….entrano al ristorante con i bambini e passeggini che sembrano oramai quasi macchine, ruote con cerchi in lega, piedistallo posteriore x farci appoggiare il fratellino, tettucci stile culla con pupazzetti che si muovono suonando….e se va bene e ci rimane spazio, pure un piccolo trolly al seguito, xchè oggi i bambini non usano più borse o zaini, al seguito hanno il trolly….il trolly x andare a scuola, al mare, in montagna, in piscina, in palestra….trolly che già contiene ipad, ipod, ps4, cellulare, tablet….il meglio del digitale corrente e che verrà….intanto un cd di Pino Daniele suona….chi tiene u mare….cammina co bocca salata….chi tiene u mare…è fesso e contento…chi tiene u mare sai…nun tiene niente…..

Elba

Si dice che la bravura di uno chef, la si veda anche quando cucina x il personale….e noi si mangia di merda….mai un piatto che soddisfi, plachi, almeno in parte, la fame che si sviluppa dentro di te, dopo che ti sobbarchi una media di 11/12 ore di lavoro al giorno….O un semplice, che se fosse in bianco sarebbe pure meglio, piatto di pasta, mal condita e tirata via, oppure un secondo, del quale è meglio non parlarne, gli avanzi non li mangiano neppure i gatti a casa….Intanto i clienti Italiani cominciano ad essere in maggioranza, anche se le presenza di stranieri e meno male, si fa ancora sentire….Gli ultimi sono sempre i migliori a tavola, senza scivolare nei soliti luoghi comuni, che non conoscono di cucina, che non sanno mangiare, bere o quant’altro….sono intanto, perennemente più educati, specialmente i loro bambini, tranquilli e obbedienti mentre quelli Italiani distruggono tutto quello che trovano sotto mano, urlano e mangiano solo davanti ad uno schermo di uno smrtphone o allì’ipad acceso…..x non parlare dei genitori….praticamente assenti o impegnati a scambiarsi sms o sfogliare e postare su pagine inutili di FB…..che tristezza…..la temperatura, alta, di questi giorni, sembra poi annoiarli più del dovuto….si siedono e ti guardano svogliati, sussurrando un….”…..Uffa, con questo caldo non ho neanche voglia di mangiare….”…..Figurati io di servirti….pagherei x essere in mare….quel mare a cui voi rinunciate x  l’ennessimo e insignificante piatto di pasta e del quale ne potreste farne pure a meno, che dista soltanto poche decine di metri dal ristorante ma che x noi camerieri sembra quasi irraggiungibile…..Con la cucina oramai è distacco totale, quasi incolmabile….lo chef continua a credere di essere il migliore mentre i gatti di casa, ringraziano…..Il boss invece è sempre preso da un’irrefrenabile corsa al soldo….controlla continuamente entrate ed uscite, i coperti fatti, confronta passato e presente, non riesce mai ad essere completamente rilassato anche quando forse, dovrebbe….ogni tanto accende la miccia contro qualcuno e spara senza pensarci due volte….e spesso x futili motivi….perfino Jessika, che lavora sempre a testa bassa ne è stata vittima….ed io, alzo il volume della musica…..

Fernando Pessoa

Vasto mare, mio rumoroso amico d’infanzia che mi dai riposo e mi culli perché la tua voce non è umana e non può un giorno bisbigliare a orecchie umane le mie debolezze.

Montescudaio

L’odore del mare….anche se erano passate solo un paio settimane in quel di Firenze, la prima cosa che ho fatto in questi giorni di riposo, è stata quella di andare a fare una lunga passeggiata sulla spiaggia con Jessika e Blue….Che poi, parlare di riposo, è una parola grossa….ho riposato fisicamente ma non mentalmente….gran parte dei soldi sono andati via x pagare parte di vecchie spese e di questi periodi se non lavori non guadagni….e allora meno riposi si fanno meglio è….e non finirò mai di ringraziare jessika che continua a supportarmi e specialmente a sopportarmi, visto che non riesco a venire a capo di tutti i miei casini, non riuscendo mai a ricambiare a dovere…….domani torno a Firenze senza però nessuna certezza lavorativa….”….Per il momento, dice lo chef ti faccio fare un’altra settimana, poi magari ti provano anche in sala nel frattempo….di più non posso fare….”…..”….Ok…rispondo….ok….e grazie comunque…”…..sorrido al pensiero delle parole dello chef……Poi ti provano anche in sala….ti provano….a cinquant’anni suonati ancora ti provano….forse, visto l’età e le tante scale che ci sono nel locale, vogliono provare la mia resistenza fisica….non può essere altrimenti…