Elba

Si muovono come bradipi….non hanno nessuna cognizione della ristorazione….l’aiuto chef era sicuramente un ex lavapiatti, la moglie chissà….dice di aver fatto la cameriera ma non riconosce la differenza fra un piatto di paccheri ed uno di tagliolini…..quando porta una bottiglia di acqua a tavola, l’appoggia senza neanche aprirla…..del vino meglio non parlarne….l’acol poi, non fa parte della loro religione…è come mandarla a vendere la birra analcolica all’Ocktober fest…..”….Sopravviveremo anche a questa stagione, dice lo Chef….oramai rassegnato alla quasi Mecca che hanno tirato su in cucina….Persino la musica dai cellulari durante l’ora di preghiera….dice….siamo circondati….è la fine….io oramai, come ho già ripetuto più volte….sono solo rassegnato….al peggio….

Elba

Una coppia di Rimini si complimenta x l’otttima cena e x il servizio…tutti e due abbronzatissimi, non si capisce se lo sono x il sole, che continua a latitare o x qualche bella ora di lampada…..”…..Grazie dice lei, ci hai fatto stare bene, sempre molto attento e poi, e poi questa musica, bellissima…..sai anche io ho un cd uguale a casa, anzi devo dirti che è facile trovarlo anche in molti locali della Riviera Adriatica….”…..”……Grazie rispondo….in effetti è un cd che ha venduto molto in passato….”…..”…..Si si risponde lei, molto conosciuto…..”……peccato, ma non le dico niente, che il cd non è altro che una delle mie tante compilation che preparo a casa…..Non capisco xchè alla gente piaccia sempre parlare più del dovuto, x poi ritrovarsi a fare solo delle gran figure di merda…..Blue continua ad avere problemi con la zampa sinistra, io nonostante tutto ci vedo un leggero miglioramento, che forse parte solo dall’inconscio….Jessika invece dice che il cane continua a zoppicare molto vistosamente….spero di darle torto…..Intanto il quadrupede si gode doppia razione giornaliera di carne, l’unico modo x fargli mandare giù gli antibiotici…..Dopo svariati giorni, sono riuscito a risentire le nipoti che cominciano ad avere qualche dubbio sulle affermazioni di Augustin….Io continuo a ripetere solo quello che sò, quello che ho visto e quello che lui e mia sorella anche se x poco, mi hanno raccontato….ma sembra che ci sia molto altro da sapere…..

Elba

L’adoravo, l’amavo se si può amare una sorella….la seguivo, l’aspettavo….era il mio idolo….la guardavo mentre si preparava prima di uscire….quel poco trucco che si metteva davanti lo specchio in camerina, prima di spazzolarsi i lunghi capelli biondi….e poi, quasi sempre indossava stivali con gonne fino al ginocchio o con i pantaloni a zampa di elefante….”….Ti piaccio mi chiedeva?……ti piace la tua sorellona?….”…..e io ridevo, sognavo di essere grande anche io x uscire la sera, x guidare il motorino, il Ciao che lei ancora non aveva ma che qualche amica ogni tanto le prestava….e quando non usciva si rimaneva in camerina ad ascoltare Battisti, la cui musica usciva da un piccolo 45 giri….Acqua azzurra acqua chiara….motocicletta 10 hp….metteva questi dischi e li rimetteva….non ricordo se i due titoli fossero in un unico disco o in più dischi….il mobiletto era pieno di 45 giri….Battisti….Patty pravo….Pink Floyd….Led Zeppelin…..io mi divertivo a fissare la puntina che seguiva con esatta precisione le righe sul disco….mi chiedevo come potesse uscire della musica da un movimento del genere….x me la musica era la radio o quel poco che si vedeva in TV….lei cantava e ogni tanto si affacciava al terrazzino che aveva la camera….forse sotto c’era qualcuno che la aspettava o forse era solo x cercare un minimo di distacco dalle mie continue domande….Le chiedevo di tutto, delle amiche, della scuola, dei locali che frequentava, del fidanzato….tutto quello che non si chiede ai genitori, xchè lei era la mia musa, era il mio presente, il mio futuro, era tutto quello che un bimbo di dieci anni sogna di essere, sogna un giorno di poter condividere e che invece non è mai stato….

Fernando Pessoa

Datemi musica, solo musica, non la vita.
Porta il momento e l’amore
con i copioni e le maschere nella vita
dell’ultimo attore.

Ah vivere soltanto  in scena e finzione
senza doveri nè gente
sognare fino a non sentire più l’emozione
con cui si sogna e si sente.

Perchè solo il vivere fa male alla vita
il solo amare, volere non esiste
per chi si toglie la maschera e vede nella sala vuota
che soltanto la finzione non è triste.

Elba

Più di 40 ore in 3 giorni…un massacro…un altro…l’ennesimo…ho già piedi e cosce imbottiti di creme varie…maiala di quella troia…siamo pochi ed in attesa di nuovi arrivi, nella speranza che qualcuno si decida ad assumere nuove forze, altrimenti siamo già cotti prima del boom della stagione, anzi il boom lo facciamo noi…c’è crisi, c’è crisi, ma il culo te lo spacchi sempre e viste le orrende notizie che circolano in tv e sul web, meglio stare zitti ed accontentarsi di avere almeno un lavoro…ma ogni anno ti devi calare sempre di più le mutande…non c’è scelta…ne scampo…Il nuovo Maitre, una persona semplice e speciale, calma e disponibile, mi chiede se posso rimanere domani mattina a dare una mano alle colazioni, dopo aver smontato, come ogni lunedì notte, dal turno del ricevimento….rispondo di sì anche se sono veramente a pezzi…all’altro sarei andato in culo molto volentieri, x lui invece, questo ed altro, quando le persone meritano, è tutta un’altra musica…

Elba

Il Maestro sta’ suonando…Champagne…dall’office del bar mi trovo nel mezzo, fra musica e confusione…dalla sinistra le note della famosa canzone di Peppino di Capri, alle mie spalle le urla che provengono dalla cucina, sovrastate dal rumore dei piatti e della lavabicchieri…lo chef che riprende il capo partita, il quale a sua volta se la prende con il cameriere, il quale borbotta qualcosa sottovoce x poi mandare tutti affanculo…Si resipra un’aria molto tesa in hotel, la prima stanchezza si fà sentire e il caldo sembra aver dato la mazzata finale…Apollo compreso…Come numeri di personale siamo ridotti all’osso, meno di così non si puo’…non facciamo più riposi da oltre un mese…tutto grazie a questa cazzo di crisi…non si sente dire altro, sui giornali, alla tv…ma a pagare sono sempre e solo i dipendenti…se ti và è così…altrimenti a casa…e siamo appena ai primi giorni di luglio…Champagne x brindare a un incontro…champagne…”…Gcarlo dico…ci vorrebbe una bella coppa di bollicine…”….”…Zitto, zitto, sono nella merda…e quella signora?…tutte le sere continua a chiedermi la bottiglietta vuota del succo di frutta con 4 caffè dentro…solo xchè la mattina si alza prima delle 5…ma che vada a…”….”….Gcarlo, rispondo…cameriere…champagne…”….I tedeschi intanto, continuano a rispondere…crazie…dopo aver servito loro l’ennesima…crande birra…mentre stanno seguendo il mondiale di calcio…crazie…crazie….ma forza Argentina, rispondo…mi guardano un po’ storto…ma affanculo, meglio Maradona dei soliti crucchi…alla fine, sconsacrando la parola razzismo, l’unico che scherza sempre con me x il colore della pelle è il capo partita, un ragazzo del Camerun da molti anni in Italia…”…Come la fai te il riso nero, gli dico, non lo fà nessuno…”…”….E vedrai risponde…ci metto un pezzo del mio dito…e voilà…”…Bevo un sorso d’acqua gassata…in attesa di qualcosa di migliore…mi devo accontentare di queste di…bollicine…

Edoardo Bennato – Un giorno credi

Un giorno credi di esser giusto
e di essere un grande uomo
in un altro ti svegli e devi
cominciare da zero.

Situazioni che stancamente
si ripetono senza tempo
una musica per pochi amici
come tre anni fa

A questo punto non devi lasciare
qui la lotta è più dura ma tu
se le prendi di santa ragione
insisti di più…..

Sei testardo, questo è sicuro
quindi ti puoi salvare ancora
metti tutta la forza che hai
nei tuoi fragili nervi

Quando ti alzi e ti senti distrutto
fatti forza e vai incontro ai tuo giorno
non tornar sui tuoi soliti passi
basterebbe un istante….

Mentre tu sei l’assurdo in persona
e ti vedi già vecchio e cadente
raccontare a tutta la gente
del tuo falso incidente…

Novembre 2009 – Elba

Riparto da un cd di musica jazz che mi ha fatto recapitare, il musicista Inglese che ho conosciuto in hotel, la scorsa estate….(da Lunedi’ sono tornato al bar in soccorso di mia sorella Barbara…la ragazza, come del resto le precedenti, alla quale si era affidata….ha molllato….affanculo anche lei…)…Detour…di Marie Askehave….”…e chi la conosce?    rispondo ad Isabella mentre mi porge il disco…”…Fantastica voce risponde….e la musica…anche meglio….”….Non si sbagliava, fra l’altro e’ appena arrivato Gil badaro’, cantante, ma soprattutto grande chitarrista Brasiliano, conosciuto ai tempi del barrettino di Firenze…”….Cazzo dice…Irene Grandi, va’ a Sanremo…ogni tanto mi fa’ suonare…altre volte…sparisce…lo sai…piu’ mi vedono con lei e più il mio budget…aumenta…pero’, vai a capire….”….”…E Jeppe….( bassista di Gil ed ex della Irene)…?….chiedo….”…Si ubriaca più di prima…E’ tornato a suonare x un po’ anche con lei…poi ci ha riprovato…ed ha ripreso una bella legnata….”….Dai…dice…torniamo in Brasile…ci saranno i mondiali di calcio e le olimpiadi…e’ un momento buono…”….”….Non abbiamo una lira in due…Gil…dove cazzo andiamo…”….”…Ora faccio un nuovo cd…risponde…se…se….”….”….Se mi passi la canna e’ megli…rispondo..copnosco gia’ l’esito dei tuoi cd…anche xche’ poi, paradossalmente sei molto più bravo live, che su incisione…..”….Sorride…siamo a casa di Teresa, abbiamo appena finito di cenare…erano più di 10 giorni che non passavo ed i cuccioli sono cresciuti a dismisura…abbaiano, corrono, saltano, mordono…Margherita non ne puo’ più di allattarli….e Teresa e’ dovuta ricorrere alle pappe…ma vorrebbero sempre mangiare…gli strilli si sentono fin giù dalla strada…un manicomio….sei cuccioli, la mamma, e il gatto…anche Apollo fa’ fatica ad accettare…non sa’ come muoversi…ma sono bellissimi….belli x davvero….teneri, dolci…fanno delle espressioni inammiginabili….se non lo si prova da vicino, non si puo’ capire….e’ stata una bella e straordinaria esperienza di vita, non credevo….”…Stasera…dico a Gil…ti faccio suonare al bar…almeno di scarichi un po’….e facciamo un po’ di casino…affanculo tutti….”….”…Si…siii…risponde…facciamo…facciamo….risponde…come sempre…sorridendo….”….