Ottobre 1993

Il primo tentativo di fuga da parte di Giuliana, fermato pero’ da mio babbo xche’ ancora minorenne…risalì ai primi mesi del 1974…Ero ancora un bambino e da poco avevo compiuto i 10 anni….Rotto una volta x tutte il fidanzamento con un tipo di nome Gianpiero, xche’ troppe volte aveva alzato le mani sù di lei, cambio’ totalmente giro di amicizie, cadendo pero’ in quelle che comunemente chiamiamo…sbagliate…Erano gli anni post ’68, tutto libero e facile, da trovare e da fare….sesso e droga furono un binomio che entro’ di prepotenza in quelle teste che credevano di cambiare il mondo…invece finirono solo x cambiare se stessi e bruciarsi il cervello… fù come una gara ad eliminazione…Negli anni ’70 ci fù una vera e propria strage di ragazzi, dovuta all’eroina, giravano lsd che ti spaccavano in due, con i quali veramente…viaggiavi x giorni….in pochi si sono salvati e tanti sono rimasti segnati…a vita…Mia sorella diceva sempre…”…Eravamo troppo forti…tutti uniti…avremmo cambiato il mondo…invece ci hanno appositamente riempito di droghe…era l’unica maniera x fermarci…un po’ come i soldati nel Vietnam…solo che loro la guerra l’avevano gia’ persa in partenza…”…E’ rimasta legata fino alla fine, agli anni ’70, una hippies dalla testa ai piedi…ma in fondo anche molto delusa di come sono andate le cose…”…Almeno i politici, diceva, in quegli anni, avevano le palle…non erano certo le star di oggi…e la musica poi….siamo andati solo indietro…”….E sono gia’ 14 anni che se n’e’ andata…Nel giro di poche settimane cambio’ radicalmente…non aveva più voglia di studiare, rientrava tardi la notte, mangiava poco…non trovavo più in camerina, davanti lo specchio, quella bella ragazza bionda, con i capelli lunghi fino alle spalle, che passava ore ed ore fin dal primo pomeriggio, a pettinarsi, a truccarsi, a prepararsi x uscire con le amiche…La trovavo e di rado, solo nel letto….poche parole…sempre di fretta…

Novembre 2007

Ci avrei scommesso…sono arrivato a Firenze e Teresa mi aspettava indossando una minigonna cortissima, autoreggenti e stivali in pelle…Il tempo di un bicchiere di vino bianco, una sigaretta e gia’ mi ero perso nelle sue cosce, nel suo piacere, nelle sue labbra pulite e profumate. Luce bassa, candele, musica in sottofondo…Abbiamo scopato selvaggemente, tutta la sera, sul divano, in terra, sul tappeto…interrotti da una breve cena. Una tregua…fino a quando non si sa’…”…Lo sapevo…dico…non avremmo dovuto vederci…”…”…Io pero’ con te…sto’ bene…dice sorridendo…”…”…Si..anch’io, ma cosi’ non risolviamo niente…rispondo…”….Vedremo, cio’ che succedera’…c’e’ molta confusione da ambo le parti, anche se riconosciamo che e’ difficile andare avanti…Questo tira e molla, ci ha sfiancato, tolto le energie, senza riuscire a prendere un decisione finale…Al bar invece le cose stanno migliorando…e’ aumentato il lavoro nel tardo pomeriggio e mi diverte servire un bell’aperitivo a base di musica, un buon vino e tante candele x rendere piu’ accogliente il locale…Giorno x giorno, senza progetti e tanti sogni…li lascio nel cassetto, economicamente non e’ un buon momento, meglio aspettare, con calma…

ottobre 2007

Domenica, da quanto dicono, dovrebbe essere l’ultimo giorno di lavoro, dopodiche’ daro ‘ una mano la sera, alla mia sorella che gestisce un bar in paese…lavora bene alla mattina, fino al tardi pomeriggio e poco o nulla nel periodo che va’ dall’aperitivo al dopocena….Ho in mente qualche piccola correzione, senza stravolgere il locale…Un po’ di buona musica, abbassare le luci, tante candele e provero’ ad incrementarle il lavoro, non ho nulla da perdere e la cosa mi stuzzica e nello stesso tempo mi diverte…Sono anche alla ricerca di qualche artista, il locale si presta x mostre ed eventi…ho gia’ portato diverse foto, ma non voglio essere l’unico, mi piace la collaborazione, dividere nuove idee e progetti…Teresa invece e’sempre piu’ incazzata, ha reclamato anche il fido Apollo, il quale mi ha seguito giorno e notte negli ultimi 3 anni, siamo divenuti inseparabili, ma il cane e’ suo, e’ lei la padrona e non posso che ubbidire…pensavo in cuor mio di poterlo tenere anche saltuarialmente…invece…Alle donne, in molti casi piace di piu’ lasciare, quando succede l’inverso diventano cattive, minacciose…non ne capisco il senso…ma come sempre, dovro’ conviverci…altrimenti…sono cazzi amari…