Elba

Alla fine mi ritrovo tutti contro…..perfino mia sorella sembra risentita dal fatto che non l’abbia messa subito al corrente….ma si parla soltanto di ore, xchè l’ho trovata subito il giorno dopo, le ho mostrato la foto, ma mi sono scordato di darle il numero di cellulare della Chiara che avrei chiamato nel pomeriggio……ero così preso da un misto di gioia ed emozioni, che non aspettavo altro che conoscere la sua voce…..Considerazione, invece….dice….non hai avuto considerazione x me, hai pensato solo a te stesso…….Da qualche giorno ho messo in contatto Augustin, ultimo compagno di Giuliana, con la Chiara, gli ho mandato un messaggio e da allora non sento entrambi….chissà che cosa le avrà detto pure lui….Ancora non ho capito come sono realmente le cose, tanti anni, troppi, troppi buchi, troppe cose che nessuno più saprà spiegare…..ero l’umico a non sapere niente, l’unico a continuare però le ricerche, a non mollare, nessuno ha mosso un fucking finger e tutti ora pronti a sparare giudizi e sentenze….Avresti dovuto dire tutto a tutti, mi sento dire, subito….avresti dovuto riferire……avresti…..avresti…..dovresti…..If I could be…..cantavano i Radiohead…..If I could be….who you wanted……all the time…..

4 leggi della spiritualità

In India insegnano “le quattro leggi della spiritualità”.
La prima dice: “La persona che arriva è la persona giusta”, cioè nessuno entra nella nostra vita per caso, tutte le persone intorno a noi, tutte quelle che interagiscono con noi, ci sono lì per un motivo, per farci imparare e progredire in ogni situazione.
La seconda legge dice: “Quello che succede è l’unica cosa che sarebbe potuta accadere.” Niente, ma niente, assolutamente nulla di ciò che accade nella nostra vita avrebbe potuto essere altrimenti. Anche il più piccolo dettaglio. Non c’è un “se avessi fatto quello sarebbe accaduto quell’altro…”. No. Quello che è successo era l’unica cosa che sarebbe potuta succedere, ed è stato così perché noi imparassimo la lezione e andassimo avanti. Ognuna delle situazioni che accadono nella nostra vita sono l’ideale, anche se la nostra mente e il nostro ego siano riluttanti e non disposti ad accettarlo.
La terza dice: “Il momento in cui avviene è il momento giusto.” Tutto inizia al momento giusto, non prima non dopo. Quando siamo pronti ad iniziare un qualcosa di nuovo nella nostra vita, e allora che avverrà.
La quarta ed ultima: “Quando qualcosa finisce, finisce.” Proprio così. Se qualcosa è conclusa nella nostra vita è per la nostra evoluzione, quindi è meglio lasciarlo, andare avanti e continuare ormai arricchiti dall’esperienza.
Penso che non sia un caso che stai leggendo questo, se questo testo è entrato nelle nostre vite oggi; è perché siamo pronti a capire che nessun fiocco di neve cade mai nel posto sbagliato.”

Tanyabì

Guardare oltre l’ apparenza, è come avere una lente d’ ingrandimento che ti permette di osservare la giusta prospettiva.

Elba

Proprio a me, che mi faccio solo ed esclusivamente i cazzi miei…non fanno altro che parlare, guardare, commentare ogni mia mossa, giusta o sbagliata…minchia…sempre una parola di troppo…lui qui…lui la…lui sopra…lui sotto…ma lui…ma…sti cazzi…fatevi i cazzi vostri…e così, dopo una stupida incomprensione, sua, xchè avevo appena risposto ad un cliente in Inglese che aveva ordinato due cappuccini, mi sono sentito preso di mira e ricoperto di insulti da uno pseudo cameriere da poco più di 3 settimane con noi…”….Questo scemo non ce lo voglio a lavorare con me…questo scemo…isto scemo…isto scemo…”….senza darmi la facoltà di rispondere e neanche di capire….al sesto isto scemo, l’ho afferrato x le braccia, non x picchiarlo anche se avrei dovuto, ma solo x farli capire che non mi piace molto ricevere offese, indipendemente dallo sbaglio, sgarbo, errore, effettuato…sono intervenuti subito i suoi amici di vecchia data, separandoci e rimproverandomi che non avrei dovuto alzare le mani….”…Ok…ok…ho sbagliato…ma le parole, talvolta, fanno più male di una coltellata…e non accetto comunque…offese da chi conosco a malapena…”….