Thomas Hobbes

….Queste parole…Bene, Male…sono sempre usate in rapporto alla persona che se ne serve…non c’è nulla che sia semplicemente e assolutamente tale…

Medjugorje – Bosnia Herzegovina

Alla frontiera con la Bosnia, ci fanno storie x la carta verde assicurativa, che non abbiamo con noi…”…Pensavo che oramai, dico a Dimitri, fosse automaticamente compresa nella polizza, non ci ho neanche pensato…”…Ci pensa invece un rude poliziotto di frontiera che con modi non proprio gentili ci invita ad andare in un caffe’ adiacente, dove uno pseudo assicuratore ci fa’ compilare un foglio che dice lui, vale come carta verde…Ci scrive sopra il numero della targa e via…x poco meno di venti euro…avrebbero dovuto essere 14, visto che il marka, la loro moneta, e’ cambiata a 2 x un euro e l’importo scritto era di 28…ma come dicevano anche in Croazia…ci sono le commissioni, che tutti aggiungono indistintamente…Al distributore, considerando che 10 euro sono 70 kuna, con una spesa di 258 kuna ci chiedono 40 euro…e il resto?..domanda dimitri…commissioni risponde un sorridente ragazzo…Dimitri avrebbe sempre voglia di discutere…”…Stai a romperti i coglioni x 3,4 euro…mai vai affanculo…”…Finalmente arriviamo a Medjugorje, dove negozietti che vendono souverirs religiosi spuntano da tutte le parti…Lasciamo la macchina ed andiamo verso la collina dove ci sono state le prime apparizioni…La salita e’ rocciosa e non comodissima, sembra prorio il terreno della via Crucis…Sono in molti a salire ed altrettanti a scendere…chi sorretto da un bastone, chi scalzo, chi invece sorregge e spinge chi gli sta’ vicino…Dimitri sale bene…ci fermiamo alle croci blu, x poi proseguire piu’ in alto dove si eregge una grande statua della Madonna…Tutti si fermano a pregare, in molti lo fanno anche in altri punti, ma la’ sembra il punto piu’ importante…in poco tempo siamo circondati da un gruppo che canta e prega in croato, non si capisce un cazzo ma non possiamo muoverci, quasi tutti sono inginocchiati intorno a noi…lo facciamo anche noi, ma non andiamo oltre un Amen ogni tanto…nonostante tutto si respira un vero e profondo senso di fede, indipendentemente da cio’ che accadra’, da chi ricevera’ una grazia, un aiuto o semplicemente nulla…essere qui e’ gia’ molto, non sono di quelli che dira’ che il posto gli ha cambiato la vita, ma aiuta…Sia x curiosita’, che x fede, ho sempre ricercato e visitato luoghi del genere, come ho fatto pure x un semplice e sconosciuta chiesa…non sono stato e forse non sono un buon cristiano…come dico a dimitri…”…In vita nostra non ci siamo persi neanche un peccato, a regola dovremmo essere gli ultimi a ricevere qualcosa…”…ma come dice Padre Pio…”…E’ piu’ vicino a Dio il malfattore che ha vergogna di operare il male che l’uomo onesto il quale arrossisce di operare il bene…”…

Gennaio 2010 – Elba

Premesso che voglio un bene dell’anima a mia mamma, la quale continuo ad assistere giornalmente, comprarle le medicine, farle la spesa, andarla a trovare, mangio con lei anche quando non ne ho voglia, solo x farle compagnia…vivendo sola, quando mi vede si sfoga raccontandomi di tutto ed ultimamente con la memoria che va’ in tilt, ripetendo diverse cose, più volte…in quell’ora, talvolta due che passiamo assieme, mi bombarda senza darmi il tempo di rispondere…a volte fa’ tutto da sola…esordendo poi con…”…Ma tu non dici mai niente, non parli mai…”…quando dice…”….La solitudine e’ il male peggiore della vecchiaia…se tuo babbo fosse ancora vivo sarebbe tutto diverso…mi mette in difficolta’…”…pero’ ora come allora, non ha perso le sue pessime abitudini, le sue fisse sull’ordine e la pulizia sono di gran lunga aumentate…Dopo tanti anni che vado a casa con il cane, trova sempre qualcosa da ridire…Perde il pelo…sporca…sbava…mi gratta i vetri delle finestre…se non lo fa’ esplicitamente, la senti parlare sottovoce…finche’ non mi incazzo come una bestia, esagerando poi con i relativi commenti…Nonostante tutto, se piove, pur di non far entrare il cane in casa, preferisce restare sola…A seconda del tempo, so gia’ su cosa si lamentera’…Se c’e’ il vento di scirocco, porta la sabbia e sporca tutto…se piove…avevo appena finito di lavare i vetri…se fa’ freddo…ma quando arrivera’ l’estate….se fa’ caldo sogna l’inverno…Sa tutto di tutti del vicinato…Io invece odio sapere degli altri e quando me ne parla finisco sempre con…”…Non me ne frega un cazzo di cosa fanno i vicini…”…Eppure e’ una donna che ha dato tutta se stessa alla famiglia, x la famiglia…Ha sempre lavorato mettendosi sempre al servizio di tutti…resta difficile poi biasimarla…Una donna semplice, con la quinta elementare, che avrebbe voluto continuare a studiare, da infermiera, ma non c’erano le possibilta’ e poi doveva dare una mano a tirare sù la sorellina e il fratellino più piccoli…che la mattina faceva km x andare a prendere l’acqua al pozzo, che poteva uscire solo se accompagnata da qualcuno di famiglia…che si e’ sposata giovane, a 21 anni, forse x andare via da casa, anche se poi, mio babbo e’ stato l’unico uomo della sua vita…