Untitled

Per essere infelici bisogna che tu metti la tua vita, i tuoi sentimenti nelle mani di un’altra persona,

per essere felici bisogna usare l’inganno, le strategie, bisogna usare quel finto perbenismo che caratterizza le persone false.

Per essere felici bisogna raccontare favole, far sognare la tua preda e nel momento che chiude gli occhi, colpirla, guardarti allo specchio e alzare il tuo livello di autostima.

Se cominci a dar voce a ciò che hai nel cuore, a ciò che sono i tuoi desideri “impossibili” se cominci ad esprimere la verità del pensiero, chi ti ascolta comincia ad usare sempre la propria strategia personale, la propria soddisfazione.

Se vuoi essere felice devi essere un bugiardo, spudorato, senza rimorsi, devi chiudere il cuore in un cassetto a chiave e stare attento a non tirar mai fuori la verità dalle tasche.

Se vuoi essere infelice, beh se vuoi essere infelice basta essere se stessi…..

Elba

Antonella mi dice che ha sognato Simona…”…E cosa ti ha detto le chiedo…”….”….Di venire da te…venire da te…risponde chiudendo gli occhi e quasi piangendo….venire da te…”….”….Tutto qui, rispondo….”….Ultimamente è un pò fuori di testa, xtanto bisognerebbe trovare l’anello mancante fra verità e fantasia…La saluto e la ringrazio come sempre, poi lei si avvicina e mi chiede…”…Trova un pò di semi…di quella buona…”…

Elba

Con Jessika siamo agli sgoccioli…troppe discussioni con pareri completamente diversi…non la trovo sincera fino in fondo in quel che dice…e quando si danno più risposte ad una sola domanda, vuol dire che non si dice la verità…amen…non ho niente da rimproverarmi, se non il fatto di essermi trovato nella merda a Tenerife…sono sicuro che in un paio si settimane sarei riuscito a svoltare…lei ha fatto come il Comandante della nave da crociera…prima si è parata il culo, cercando di tornare a casa a tutti i costi ed ora che io affondo, solo solo cazzi miei…

Dicembre 2009 – Elba

E’ rimasto solo un cucciolo da donare…in verita’ era gia’ stao affidato, ma la persona seppur conosciuta non ha dato alla Teresa le giuste garanzie e dopo tanti, enormi, sacrifici, fisici ed economici, xche’ adesso necessitano di una spesa giornaliera di quasi 50 euro, fra pappe e pannolini, non si e’ sentita di darlo via senza la giusta sicurezza….Ora e’ il momento più delicato, vaccini, microchip ed altre cure veterinarie che portano via parecchi soldi e se non ce l’hai e’ meglio che tu ti prenda un cane…ma di pelouche…Non li vedevo da una diecina di giorni e ieri mattina, quando sono andato a fare qualche foto, li ho trovati quasi raddoppiati nelle dimensioni e nel peso…saltavano in giardino, correvano, mordevano il laccio delle scarpe…perfino Margherita aveva paura, non voleva uscire di casa con loro fuori…pensare che poche settimane fa’ ringhiava a chiunque tentasse di avvicinarsi…ora invece sta’ facendo il percorso inverso…ringhia xche’ non vuole che siano loro ad avvicinarla…Nel pomeriggio, poi, con grande commozione da parte di Teresa, le prime due femmine, hanno raggiunto i loro nuovi padroni ed stasera un maschio ed una femmina faranno altrettanto….Ale, vecchio flatmate di Londra, mi manda una email, scrivendo che sta’ x aprire un hostel x backpackers in Ariquipa, Perù…lo immaginavo, era tempo che diceva di trovar qualcosa da fare in Sud America…buon x lui and good luck….Mi sarei fermato volentieri a Cuzco, dove avevo trovato anche un locale che cercava un socio, peccato che, chi cercava, fosse un cocainomane incallito…di sicuro, nel posto sbagliato…dove e’ facile trovarne di ottima qualita’, ma quando la migliore la paghi meno di 10 euro al grammo, e’ difficle venirne fuori…non ci pensai due volte e lo mandai affanculo…e poi…non c’era nulla di ufficiale, ma i programmi erano di andare a Milano, da Simona….A volte penso, come dice Stefano Benni, che la vita sia come un treno e che tu viaggi nel vagone di mezzo…All’improvviso i vagoni di dietro frenano x fermarsi e quelli davanti accelerano. Il passato e il futuro ti tirano da due parti diverse. Ti spacchi in due e non sai più cosa fare…