Londra 1989 parte sedicesima

Ho sempre amato fin dal primo giorno, la metropolitana londinese. Puoi passarci ore viaggiando fra nord e sud, est ovest, senza che tu possa minimamente annoiarti. Seduto vicino all’entrata ogni due tre minuti decine di persone entrano ed escono. Di tutte le razze, nazionalità, di tutte le età. Personaggi egocentrici, chi segue una moda chi un’altra, a Londra puoi uscire vestito come vuoi tanto nessuno ti osserverà. Puoi anche alzarti dal letto ed uscire senza neanche passare dal bagno, è successo anche me più volte, specialmente quando sei in ritardo e non mi sono mai sentito gli occhi di qualcuno addosso. Poi magari ti dai una rabberciata in qualche specchio che trovi nella metro o sfrutti quello di chi al momento invece si sta truccando. Libertà assoluta, soprattutto mentale. Carlo mi aspetta per le due, esco prima giusto in caso l’IRA avesse voglia di lavorare anche la domenica, qui giorno sacro per riprendersi dalle sbronze del weekend e credo proprio che anche a loro piaccia andare al pub, pertanto non dovrebbero esserci allarmi bomba. Arrivo a Finsbury e trovo subito Carlo fuori che mi aspetta fumando. Toscano dice dai andiamo che loro sono già avanti. Una diecina di minuti a piedi sulla via principale dove trovi come in ogni zona di Londra i soliti negozi di franchising, Mark’s and Spencer Boot’s HM le banche, HSBC, Barclays, Abbey National, Lloyds, i nostri amici del Mac, Burger King e i soliti negozietti indiani dove ci fermiamo a prendere qualche birra. Carlo ha con se un libro, un certo  Boris Pasternak. Inizia a leggere In ogni cosa ho voglia di arrivare sino alla sostanza. Nel lavoro, cercando la mia strada, nel tumulto del cuore. Sino all’essenza dei giorni passati, sino alla loro ragione, sino ai motivi, sino alle radici, sino al midollo. Eternamente aggrappandomi al filo dei destini, degli avvenimenti, sentire, amare, vivere, pensare effettuare scoperte. Sei sicuro Milanese che stiamo andando ad un party o mi porti in qualche chiesa Anglicana per il briefing della Domenica? Aspetta e vedrai che festa che sarà.

Londra 1989 parte sedicesimaultima modifica: 2021-04-06T22:15:40+02:00da apoloo1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento