L’Aquila – Aprile 2009

Fossi stato uno scrittore od un giornalista, avrei descritto meglio tutte le emozioni provate in questi giorni passati in Abruzzo, a L’Aquila e nei paesini limitrofi…tutto cio’ che mi ha raccontato la gente…le ingiustizie che hanno subito da avidi costruttori del passato…ma non sono un giornalista e tutto quanto ho dentro, vorrebbe venire fuori troppo velocemente, vorrei riuscire a far parlare i miei occhi, la mia anima…cosicche’ proprio mentre stavo cantando qualche pezzo di Vasco, appena dopo aver imboccato l’autostrada x Roma ed il capoluogo Abruzzese scorreva via velocemente, perdendosi nelle stupende montagne circostanti…ho finito x sceglierne uno, il quale sembra fare al caso…”…Ho guardato dentro una bugia e ho capito che e’ una malattia dalla quale non si puo’ guarire mai…e ho cercato di convicermi che tu…tu non ce l’hai…ed ho cercato di dimenticare…di non guardare….ehhh….ed ho guardato la televisione ed mi e’ venuta come un’impressione che mi stessero rubando il tempo…e che….ho camminato tanto dentro e fuori…c’era un gran rumore e non ho pensato piu’ a tutte queste cose…e ho guardato dentro un’emozione e c’ho visto dentro tanto amore e ho capito xche’ non si comanda il cuore…e va’ bene cosi…senza parole…senza parole…”…

L’Aquila – Aprile 2009ultima modifica: 2009-04-17T21:55:00+02:00da apoloo1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento