Elba

E poi…il culo…la mattina…se lo lavano tutti…..bisogna vedere in che stato torna a casa la sera, dopo una giornata di lavoro, di auto, di mezzi pubblici e di cessi pubblici…Intanto… “….In attesa di ulteriori indagini e risultati, dice il medico, è meglio ricoverare sua madre…ha una forte anemia e non sappiamo a cosa è dovuta, se ad una costante perdita di sangue, tipo feci, oppure se il problema riguarda il midollo che non produce più globuli rossi a sufficienza, forse xchè ha abusato di antidolorifici…”….lo sapevo…porca di quella troia…tutti i giorni buttava giù quella merda…un dolore qui…uno quà…e via…antidolorifico…intanto mi attengo a ciò che mi dicono…anche quando ero io sdraiato sul letto di un ospedale, non ho mai chiesto troppo, forse xchè i dottori sono sempre in un misto fra lo scocciato e l’essere disponibili, ma ai tempi loro….fra il vago e il tranquillante, mai troppo sinceri….la girano e la rigirano a suo piacimento, ci tirano dentro parole incomprensibili, termini che manco ti ricordi e quando i pazienti fanno domande sulla loro salute, su ciò che possono e non possono mangiare, fare, cercano sempre e comunque di tranquillizarli…tutto bene…non si preoccupi…ci pensiamo noi….vedrà nei prossimi giorni…e magari il giorno dopo ci lasci le penne…

Fernando Pessoa

Tutto quello che facciamo
ha questo di singolare:
non è ciò che vogliamo.
Si fa perchè noi viviamo,
che è vivere e non pensare.

Elba

Mia mamma ha le gambe completamente fasciate, le ulcere dovute alla cattiva circolazione del sangue non le danno tregua e deve ricorrere costantemente alle cure ospedaliere….cammina male, trascinando i piedi in avanti, una suoletta delle ciabatte le esce dalla parte posteriore del piede destro…fa uno strano effetto vederla così…lei che è sempre stata maniaca della precisione anche nel vestire…trovare della polvere sugli scaffali del bagno, della camera o della cucina…lei che ha completamente dato la sua vita alla pulizia della casa in qualsiasi ora della giornata, senza mai tralasciare niente, anche negli angoli più nascosti, anche nella parte più difficle da raggiungere degli armadi…ma il tempo non perdona e mentre a pranzo sorseggia un bicchiere di vino rosso, forse l’unico della giornata, guarda il servizio di argento che è riposto da anni in uno scaffale…servizio mai usato o quasi…e se fatto, solo in rarissime occasioni…”…Non ce la faccio più a lucidarti…dice…le braccia non ce la fanno più…senza contare le spalle…maledetta vecchiaia…”…

Elba

Terzo giorno di calore di Blue….la si vede passare x casa e lasciare qualche goccia di sangue sul suo cammino, mentre subito dopo cerca di pulirsi e ripulire pure dove ha sporcato. Fa tenerezza, sembra una timida ragazzina alle prese con le prime mestruazioni….Questa intanto e al momento, è l’unica novità di recente….riguardo il lavoro, ancora colloqui e CV lasciati a cani e porci, i quali però almeno, avrebbero risposto…