Elba

Ancora sms da parte di Jessika, poco rassicuranti sulle condizioni di salute del babbo….Dice…Sono qui a fare notte. Oggi a casa ho provato a dormire ma non ci sono riuscita…Ora papà ha appena avuto sforzi di vomito come a casa….Aveva le lacrime agli occhi….Ho una paura tremenda che muoia quando ci sono io….Settimana prossima dovrebbero spostarlo all’ospedale vicino casa…Quell’intervento riguardo al drenaggio, non si farà….troppo perocoloso, rischio emorragia….fegato ha troppe metastasi e comunque potrebbe solo risolvere il problema solo momentaneamente….Hanno detto che non sta soffrendo e che piano piano entrerà in uno stato di di semicoma, addormentandosi serenamente…Lo spero tanto…non voglio che soffra….Penso sia invecchiato di 20 anni….ne dimostra molti di più…che pena mi fa….Oggi la febbre non ce l’ha più….hanno detto che la bilirubina è scesa….addirittura andava bene….Che malattia di merda….Gli hanno sospeso il farmaco oncologico xchè come dice il primario può avere un effetto troppo pesante x lo stesso fegato….Sembra ubriaco quando parla, mi sa che è in stato confusionale….Respira con affanno….Stasera la notte la fa mia sorella….meno male xchè la notte scende sempre la paura….Infatti mi ha già mandato dei messaggi che il papà si agita, che mi cerca….L’altra notte mi ero addormentata e il papà mi cercava con la mano e poi mi ha chiamata….quindi si ricordava che ro lì….Sono stanca….se lo avvicinano a casa dovrò vedere come va….mia madre da sola non ce la fa, x ora è forte, ma quando non ci sarà più il mio papà sarà persa…..Ha sempre voluto fare tutto lui…preoccuparsi x tutti….I’m very tired….

Chianti

Pagata la rata della macchina, il mutuo, una bolletta della luce scaduta ad Aprile, il veterinario….mi rimangono 5 euro e 60 cents….niente male…e dopo Apollo bisogna cercare di ripartire…da dove non lo so…sono ancora frastornato…solo, estraneo, smarrito…perfino il sole mi avvilisce, a me, uomo di mare…non c’è nessuno per cui la vale la pena correre a casa, che ti aspetta, che ti sveglia, che ti segue…non c’è più nessun avanzo di bistecca da incartare, o qualche piccolo ritaglio di carne da portare…nessuno sarà a farti festa x questi semplici, ma sempre attesi con gioia, gesti…con tutto il rispetto x jessika, ovviamente, la quale però lontana x lavoro…Bisognerebbe non vivere mai i propri sentimenti, non avere ambizioni, passioni, desideri…vivere alla finestra, senza gioie ma senza nessun dolore da affrontare…rendere il desiderio una cosa inutile ed inoffessiva…una specie di sorriso delicato dell’anima…Più felici e migliori saranno sempre coloro che riescono a vivere fingendo, a riconoscere la finzione di tutto, a scrivere la loro vita, il loro romanzo prima che sia stato fatto…

Elba

Alla clinica il dottore visita Apollo poco prima delle 10…Sono nervosissimo, non sono riuscito neanche a fare colazione, ho tirato giù un paio di caffè e via…Il quadrupede affonda la sua testa nelle mie braccia…impaurito, le orecchie tirate indietro e gli occhi che quasi lacrimano..la sua impotenza è la mia sofferenza….Vedo il dottore che muove le mani, ricoperte da guanti di lattice, nel posteriore…ne escono piene di sangue…mi giro verso il muro, non ho il coraggio di guardarlo andare avanti…grigno i denti e mi stringo intorno al pelo del cane…intanto mi spiega che la ferita è ulcerata, e ci sono due tipi di ghiandole intorno al culo…paranali e perianali…le prime, da quello che ho capito, sono quelle che usano gli animali x emettere degli odori che solo loro riescono a distinguere…le seconde invece, più difficili da operare, hanno altre funzioni ma se si infiammano e si infettano, possono diventare qualcosa di poco piacevole…in pratica prima di operare, gli devo fare una cura di antibiotici x una settimana, poi si potrà avere una visione migliore della situazione e giudicare se intervenire o no…in caso di intervento però, il cane andrebbe pure castrato…povero Apollo, comunque, già questo mi tranquillizza…bacio il cane sulla testa…pago ed usciamo fuori dalla clinica…la tensione che è cresciuta gradualmente in questi giorni me la scarico tirando un calcio ad un portone…afffanculo…

Agosto 2009 – Elba

Il barman va’ via dicendo…”…Gluca c’è una coppia seduta fuori, dai tu un’occhiata se desiderano altro…io vado…ho le palle piene…”…”…Ok…ok…rispondo…”….Guardo fuori, lui grasso e brutto, mi saluta con chiaro accento Milanese…Lei, bionda, sulle unghie ha dipinte delle crocette verdi, puzza di troppo profumo e sulla labbra un rossetto rosso porpora, che potrebbe bastare x una settimana….Parlano della nuova macchina appena comprata…un Suv…”…Pensa dice lui…ha anche la camera posteriore, così sullo screen del navigatore, puoi vedere perfettamente dietro mentre parcheggi…che figata…”….Sono stato più di 6 mesi senza neanche…la retromarcia…mormoro sottovoce…”….Il ciccione pero’ ha l’orecchio fine…”….Come hai detto scusa?…mi dice…”…”…Che…che e’ davvero una bella figata …la cam sul posteriore…”…E’ conivinto…si vede dalla faccia, di aver fatto un grande acquisto…100,000 euro…sai, figa, dice…ho dato l’altra indietro…x 45.000….che vuoi…una diecina d’anni di rate…ma figa, ne vale la pena…che macchina….quando sei in autostrada, continua ridendo…verrebbe voglia di schiacciare le utilitarie, come formiche…”….Che cazzo ha da ridere non lo so’…la mia poi e’ una vecchia utilitaria…Penso che la maggior parte della gente sia matta…e la parte che non e’ matta e’ arrabbiata…e la parte che non e’ ne matta ne arrabbiata, e’ stupida ed infelice…e sono anche difficili da evitare…Il mio vecchio mi diceva sempre…”…Entra in un campo in cui prima ti danno i soldi e poi sperano di riaverli indietro…Sono le banche e le assicurazioni…Prendi i soldi e dai loro in cambio un pezzo di carta…Usa i loro quattrini…Loro sono spinti da due cose…la cupidigia e la paura…tu invece da una sola…dall’occasione…Sembrava un buon consiglio, peccato mio babbo sia morto al verde…”…Fosse stato più stronzo, dice mia madre, sarebbe rimasto qualcosa in più della casa…”…ma a quasi 20anni dalla sua morte, trovo ancora gente x strada che ne ricorda la sua bonta’ e la sua correttezza…