To Simona

E sono 15….il tempo vola….quest’anno anche senza patente, non ci facciamo mancare nulla….Oggi non si fa altro che parlare di voucher….A Londra, qualcosa come una ventina di anni fa, abbiamo lavorato anni con i voucher, con una differenza, se lavoravi 3 ore ti pagavano tre ore, se ne lavoravi sei, te ne pagavano 6, tutte rigorosamente con i voucher, se erano 10, ti pagavano x 10, se 12, x 12 se era una, x una….mai un pound in più, mai un pound in meno….ci potevi dormire sopra le ore lavorate….In Italia con un voucher ci lavori tutto il giorno, 4,5,8,10 ore e il prezzo sempre quello, se va bene una cinquantina di euro, se no ci paghi pure le tasse….Quando sono tornato in Italia, ci avevo pure creduto, ma dopo tutto quello che mi è successo non lo so più….e ho cercato anche di stare tranquillo, senza grossi risultati….ora la mia forza si basa tutta sulla rassegnazione….se solo azzardassi a sperare….

Fernando Pessoa

Le mie sono riflessioni occasionali e superflue. Mi secca addirittura proporle. Ma esse non tolgono nulla al valore dell’uomo; né migliorano l’espressione del suo corpo. Ma in realtà niente altera niente, e ciò che diciamo o facciamo sfiora soltanto la cima dei monti nelle cui valli dormono le cose.

Firenze

Ventitrè anni sono passati, caro babbino, eppure talvolta mi appari nei sogni come se nulla fosse successo, come se il tempo si fosse fermato quando ancora eri al nostro fianco, fiero e felice della famiglia che avevi creato.

Fernando Pessoa

Vivo sempre nel presente. Non conosco il futuro. Non ho più il passato. L’uno mi pesa come la possibilità di tutto, l’altro come la realtà di nulla. Non ho speranze né nostalgie.

Elba

I risultati non sono buoni come ci dice la dottoressa, la quale parla con la cartella clinica davanti senza però mai metterci occhio….muovendo le mani e girando fra esse una penna…..”….Sono ancora parole…non c’è nulla di scritto….anche se i problemi non mancano…il fegato, dovuto ad una epatite cronica è in cirrosi, media, non alta ma c’è…poi un blocco all’intestino che potrebbe essere il tumore che in questi mesi le ha succhiato il sangue ed in ultimo una ciste sulle ovaie ancora da definire…”…io e mia sorella assistiamo in silenzio, anzi ascoltiamo in silenzio…sapevamo che non se la stava passando bene ma non ci eravamo spinti così oltre, anche nelle più negative aspettative…non si sa neanche cosa chiedere…che cazzo si chiede poi in queste situazioni….si ascolta…si spera…si prega che qualcosa vada x il meglio…bisogna anche riuscire a trovare le parole alle mille domande di mia mamma, girare attorno alla verità senza arrivare al fondo….

Elba

Ecografia, gastroscopia, colonscopia, non si è fatta mancare niente in questi giorni, dopo Tac, trasfusioni di sangue, ferro e antibiotici vari…sembra arrivata ad un bivio, se imbocca la strada giusta ne viene fuori, altrimenti…Intanto in attesa delle risposte, ieri ho compiuto 50 anni…di merda….