Firenze

E’ il momento dei saluti….stranamente, in uno dei pochi luoghi di lavoro, dove praticamente sono andato d’accordo con tutti….Ma devo lasciare l’appartamento e non ho avuto il tempo materiale di trovarne un altro….la più dipiaciuta sembra essere la zia….”….Abbiamo perso una grossa spalla, dice, l’ho detto anche a mio nipote, che altro non sarebbe se non il proprietario…”…..Dopo pranzo, saluto tutti…alessandro, valentina, lo chef, riccardo….”….Torna presto, mi dicono…”…..”….Ci vorrebbe, dico, dove dormire ad un prezzo decente e soprattutto una paga decente….altrimenti rischio di lavorare x pagare solo le spese….”….Ma ormai questi lavori sono sempre più sottopagati, è stata comunque una bella esperienza, la stessa frase di circostanza che dicono i concorrenti quando perdono all’eredità, nessuno che dica che era venuto x vincere…..ho messo alla prova la mia abilità e la poca esperienza fra i fornelli, tirando fuori fino a cento pasti in poco più di due ore….e con i menù di merda che ci sono in giro, compresi gli chef, che valgono sempre meno di quello che dicono, potrei anche continuare, a lavorare in cucina….

Elba

Io e il mondo non andiamo d’accordo….anzi, non siamo mai andati d’accordo….Come dicono Jessika e mia mamma….”…..Sei sempre tu che fai questione, che te la prendi con tutti, dovunque tu vada….”…..Non è del tutto esatto…o forse parzialmente vero….sono gli altri che non vogliono andare d’accordo con me, io ce la metto sempre tutta……ma quando esci di casa è davvero difficile ncontrare qualcuno interessante con cui parlare, con cui confrontarsi onestamente senza essere subito giudicati….xchè alla gente non piace ascoltare, preferisce commentare, anzi giudicare…..nel giudicare sono tutti maestri……E poi tutti legati ai propri interessi….ai loro 4 angoli della vita…..nessuno che ha voglia di cambiare, il coraggio di rischiare……solo soldi…..soldi…..e potere…..solo quello conta…..niente da dire….ognuno può fare ciò che vuole della sua vita…..ma almeno parlate al presente….non al passato e sempre con il se….”…..Se io non avessi avuto figli….se non avessi questo lavoro da 30 anni….se non fossi stato sposato….se…se…se….se vivevo la….se….se….”……vivere una vita di rinunce, continuare a rimandare e quando poi è troppo tardi, dare la colpa al destino o agli altri, come se fossero stati altri a farti fare le tue scelte….E io non posso pronunciarmi……non ho niente da dimostrare in termini economici….non ho neanche un lavoro, figuriamoci i soldi….e neppure figli…..tanto poi la risposta sarebbe sempre la stessa….C’hai poco da parlare tu, tanti viaggi, tanti cambiamenti, ma con quali risultati?…..non hai combinato un granchè….il granchè poi, sarebbe un bel lavoro e magari un bel conto in banca……conta ciò che hai, non ciò che sei….l’esperienza te la sbatti in mezzo ai coglioni….anzi più ne hai, specialmente nel lavoro e peggio è…..chiedono i curriculum, l’esperienza e poi scelgono solo chi sa stare zitto e abbassare la testa……e poi non hai figli, non puoi capire…..non posso capire e cosa dovrei capire?….e xchè non potrei?…..ci rimani solo di merda e ti fanno sentire una merda…..xfino Jessika in alcune discussioni ha puntato il dito contro le mie scarse riuscite e il mio passato…..non le posso dare tutti i torti, mi dispiace, più x lei che x me….devo ancora capire come ho fatto a perdere due nipoti….ma io non posso capire….