Gennaio 2010 – Elba

Sembrera’ paradossale, ma seppur gemelli io e mia Barabara, siamo completamenti diversi, abbiamo pochissimo in comune…lei non ha il minimo interesse x la fotografia, la pittura, l’arte in generale, la lettura, lo scrivere, lo sport, la natura, il passeggiare, il semplice giardinaggio…xsino con il lavoro, non si sbilancia, lavoro che x me e’ sempre stato fonte di gran passione e se solo l’avessi fatto x soldi avrei gia’ avuto le mie opportunita’…o come si sol dire, una vita tranquilla…tutte cose che riempiono in egual misura le mie giornate, regalandomi gioie e dolori e xche’ no, una gran compagnia e talvolta un po’ di sacrificio…lei…vive…punto e basta…le piace uscire, soprattutto x andare a cena, almeno un paio di volte la settimana, soldi o non soldi non ne perde una…non la biasimo, anzi…le sono attaccatissimo….in fondo siamo cresciuti insieme e lei era il mio bersaglio preferitoi, le ne ho combinate di tutti i colori…ammiro anche tutta la sua energia e la sua continua voglia di frequentare locali e gente nuova…lei va’ da dove io scappo e io vado dove lei non andrebbe mai…pero’, a parte il lavoro che le ha aumentato visibilmente i problemi e di certo non le da’ una mano, non la vedo troppo felice…vorrei vederla più contenta…più tranquilla…più serena, meno polemica…vorrei vederla evitare inutili nervosismi ed incazzature su cose banalissime e forse, ma e’ solo un mio pensiero, qualche interesse in più non le farebbe che bene…bensì rispetti ogni sua decisione, io che in fondo sono il massimo della tolleranza….pero’ l’avrei preferita in un’altra maniera…tipo Giuliana…la quale era…era…forse era troppo anche x me…x noi…l’ho goduta, l’abbiamo goduta poco…quando e’ andata via da casa non avevo ancora 11 anni…ma il ricordo…il ricordo di tante sere insieme sul suo letto…e quando si univa a noi anche Barbara, saltavo sull’armadio…in cima ad ascoltare le storie che ci raccontava ed essendo nel pieno degli anni ’70, cercava di trasmetterci la sua ribellione…forse in tanti si sono dimenticati cosa hanno fatto quei ragazzi…quei capelloni….quelli che insdossavano i primi jeans…e lei che mi incoraggiava a disegnare…non facevo altro che ricopiare i personaggi più famosi della Walt Disney….collezionavo pure tutti i numeri di Topolino…Chissà da grande…chiedevo…se saro’ un bravo disegnatore?….e lei rispondeva…”…Ricordati che vivere è l’arte di diventare quello che si è già…”….

Gennaio 2010 – Elbaultima modifica: 2010-01-09T15:03:00+01:00da apoloo1
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Gennaio 2010 – Elba

Lascia un commento