Maggio 2009 – Elba

Il Maestro, stasera, ha ricevuto la visita di alcuni amici, arrivati apposta in hotel x sentirlo suonare. Fra di loro, una coppia di anziani, gentilissima, tenerissima, con il marito che x tutta la serata ha stretto la mano della adorata moglie. Capelli bianchissimi, che ricordavano quelli di mio nonno. Mi soffermo a guardarli e provo ad immaginare come sarebbe stato mio babbo oggi, se solo avesse raggiunto quell’eta’. Non ha avuto neanche il tempo di imbiancarli del tutto. Ha lavorato tanto e fino alla fine, senza sosta. Non ho nulla da’ rimproverargli, ha dato tutto se’ stesso alla famiglia, pero’ il troppo lavoro me la ha portato via, mi e’ mancato nei momenti piu’ belli della mia crescita, nei momenti del gioco, del tempo libero dove con ansia aspettavo sul terrazzo di casa il suo ritorno, x chiedergli tutto quanto mi passava x la testa, x fare una partita a carte, x parlare della scuola, delle partite di pallone nei giardini sotto casa…ma le serate poi finivano sempre appena dopo la cena, con lui che sfiancato finiva la sua giornata sul divano davanti la tv. Ricordo ancora quando arrivo’ con la prima televisione a colori, in poche ore, passammo dal grigio delle serate precedenti ad un vortice di colori che quasi facevamo fatica a riconoscere i personaggi televisivi, non sembravano piu’ gli stessi, perfino il semplice telegiornale era diventato una festa. Telefunken, la prima marca e forse a quel tempo la piu’ venduta, la piu’ conosciuta. Non era ancora il momento del telecomando, i canali erano pochi, due della Rai, uno dalla Svizzera, TeleMontecarlo. Il film western, il lunedi’, rischiatutto il giovedi’ e Canzonissima il sabato, erano i programmi piu’ seguiti. E noi, tutti la’, attorno, raccolti e felici, anche, se’, nel periodo di scuola, vigeva la legge del…I bambini a letto, dopo carosello…mai, una pubblicita’ televisiva cosi’ corta e’ stata da noi bambini tanto amata e tanto odiata…

Maggio 2009 – Elbaultima modifica: 2009-05-22T23:54:00+02:00da apoloo1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento