Firenze-Settembre 2006

Dopo diversi giorni di brodini, omogeinizzati, semolino e pollo lesso, e’ arrivato il momento di dimettere il Bob…Lo trovo in piedi, fuori della camera che aspetta…”…Andiamo andiamo, non ne posso piu’…voglio aria…aria nuova…”…”…Ti lamenti, rispondo…sono quasi 3 mesi che entro ed esco e non ne puoi piu’ te dopo appena 15 giorni…”…Lo porto a casa, con noi il fido Apollo, Teresa invece e’ incazzatissima, non voleva che partissi, che affrontassi il viaggio..”…Teresa, le dico, non posso vivere sotto una sfera di cristallo, bisogna che tasti di mano mia cio’ che posso e potro’ fare…lo so’, non saro’ piu’ quello di prima, ma almeno rientrare nella normalita’ delle cose…senza troppi eccessi…”…”…la dottoressa, risponde, dice che bisogna andare soft…anzi dovresti affiancare al cortisone un antifiammatorio x i prossimi 2 mesi…”…”…Lo so’…lo so’.. e lo sto’ facendo…butto giu’ pasticche dalla mattina alla sera…sono sempre attento ad ogni piccolo sforzo…ad una rampa di scale fatta piu’ velocemente…ogni leggera e normalissima accelerazione dei battiti cardiaci ti mette in paranoia..che altro devo fare…anche una scopata e’ diventata un pensiero…”…La saluto…come sempre, quando mi allontano, qualche lacrima le scivola lentamente sulla guancia…E’ una bella giornata di sole, i raggi riflettono sui vetri della macchina, Apollo e’ gia’ saltato dentro e sorride…felice… 

Firenze-Settembre 2006ultima modifica: 2008-11-14T11:51:00+01:00da apoloo1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento