Marzo 2003 – Roma

Arrivo al lavoro e cosa trovo in cucina?…Due polli, da pulire e fare alla…cacciatora…Nel menu’ c’era scritto…Pasta con il pesto o in bianco, pollo ala cacciatora, patate o insalata…Accendo i fornelli, magari lo cucino in un’altra maniera…con verdure…Apro gli sportelli e trovo scatolame scadente, roba da gatti…Chiamo mia mamma…”…Dimmi velocemente come si cucina il pollo alla cacciatora, altrimenti sono nella merda piu’ totale…”….Taglia il pollo, risponde, in tanti pezzetti, non c’e’ molto da buttare, soffritto di cipolla, prezzemolo, un poco di peperoncino…”….In quel momento entra il capo…”…Ma guarda…lo chef…dice…cucina con il cellulare all’orecchio…con chi stai parlando?…”….”…Beh…sono al telefono…con…un mio amico…x lavoro…intanto ma madre continua a dettare la ricetta, incurante di cio’ che sta’ succedendo…interrompo la comunicazione…metto il celllare in tasca..”….”….Questa volta dice, niente scuse o porti una qualifica da chef o referenze…attendibili…altrimenti…”….Nessuna speranza, era la prima volta che mi improvvisavo chef..e infatti il giorno dopo, persi il lavoro….

Marzo 2003 – Romaultima modifica: 2008-03-15T11:57:49+01:00da apoloo1
Reposta per primo quest’articolo